Skip to Content
image description
  • apertura Video

    Il cane poliziotto Mercury ritrova la nonnina in soli 10 minuti

    Disorientata, l’anziana donna era dispersa da due ore in una zona boscosa. L’intervento del quattrozampe e del suo addestratore ne ha permesso il ritrovamento lungo il crinale di un burrone. “È stato come assistere a un’operazione speciale di un Navy Seal”, ha scritto sui social la figlia della signora per ringraziarli.

    Lorenzo Sangermano

  • 5 giorni in un dirupo: solo i Vigili del Fuoco di Caserta riescono a salvare il setter!

    Le operazioni di recupero, complicate dal terreno impervio e dalla fitta vegetazione, hanno coinvolto squadre specializzate. Dopo giorni di ricerca, un pompiere ha individuato il cucciolo intrappolato e, con grande coraggio, si è calato per 50 metri per recuperarlo. Questo salvataggio evidenzia il valore e la dedizione dei Vigili del Fuoco, mostrando l’importanza del loro impegno quotidiano e il potere della determinazione e dell’amore.

    Filippo Bocchini

  • apertura Video

    Alla vigilia delle nozze, fanno operare un trovatello e lo adottano

    Stavano per sposarsi, quando si può proprio dire che un cane ferito abbia incrociato la loro strada. I due giovani lo hanno soccorso: era stato forse investito, aveva una zampa rotta e bisogno di un intervento. Ma costava davvero molto! Alyssa e Logan chiedono aiuto, raccolgono il denaro e pagano il chirurgo. Appena rientrati dalla luna di miele, hanno adottato il cane. Dopo un lungo periodo di riabilitazione, guardate ora Campbell come corre!

    Silvia Stellacci

  • apertura Video

    Salvador Dolly, la cagnolina con i… baffi!

    Le avventure di questa irresistibile cagnetta, figlia di una mamma pastore tedesco, è nota da cinque anni, quando fu trovata abbandonata con i fratellini, ma non smette di appassionare. Il suo muso così particolare l’ha resa una celebrità e soprattutto una testimonial d’eccezione per la causa dell’adozione di cani abbandonati.

    Leonardo Pini

  • aperura Video

    Toto, l’elefantino neonato e orfano salvato dal branco

    Portato in salvo da alcuni esemplari della sua stessa specie, un piccolo elefantino orfano, ribattezzato in seguito Toto, è stato accolto dall’organizzazione Sheldrick Wildlife Trust in Kenya, dove ha trovato una nuova famiglia che ha potuto accudirlo, accompagnarlo nel suo percorso di riabilitazione e donargli tutto l’amore possibile.

    Filippo Bocchini

  • apertura Video

    La rinascita di Piccolo, il cane senza pelo

    Trovato da alcuni volontari di una ong, l’esemplare è stato soccorso e curato. Era quasi del tutto privo di pelo e con gravi problemi di salute. Nonostante le sue condizioni e l’età avanzata, una coppia californiana ha deciso di adottarlo e di dargli una nuova vita.

    Lorenzo Sangermano

WordPress Ads