Portare il cane dal veterinario: consigli utili per abituarlo 

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | domenica 10 luglio, 2022

Fin da cucciolo è importante che il cane si abitui al veterinario, a essere toccato e manipolato sia per effettuare le normali operazioni di pulizia sia per affrontare le visite mediche. Si può addestrarlo utilizzando premi appetitosi e carezze.

È sempre utile abituare un cane alle manipolazioni necessarie per effettuare le normali operazioni di pulizia e controllo, per affrontare meglio le visite veterinarie e per attività che prevedono interazione da parte di estranei. 

Come calmare il cane dal veterinario 

È sicuramente più semplice abituare e calmare un cucciolo in visita del veterinario rispetto a un cane adulto, perché non ha ancora fatto esperienze negative precedenti riguardo alla manipolazione specifica del dottore; pertanto, le manipolazioni non inducono a priori reazioni di paura e/o di aggressività. È comunque possibile lavorare anche con cuccioli più grandi o adulti che abbiano già precedenti esperienze. È fondamentale evitare che il cane associ una manipolazione o un contenimento a un’esperienza di disagio o dolore; soprattutto nel cucciolo, è utile e semplice usare il cibo (premi appetitosi) per legare le prime esperienze dal veterinario a qualcosa di piacevole e per premiare comportamenti desiderabili (quelli tranquilli). Il cibo può essere usato per stimolare e premiare comportamenti corretti, ma anche perché rappresenta un indicatore generale dello stato emotivo del cane: spesso, il cane preoccupato non accetta cibo. 

Usare le carezze per calmare il cane dal veterinario 

È possibile anche usare le carezze per calmare il cane e farlo rilassare prima di una visita dal veterinario. È importante non attuare mai un contenimento forzato: trasmette al cane la presenza di una minaccia e l’impossibilità di evitarla e induce reazioni emotive negative, soprattutto nel cane non abituato a questo genere di contatto. È importante, inoltre, sin dalle prime visite, contenere il cane il meno possibile e far sì che il proprietario assuma un atteggiamento rilassato e sorridente, per non creare in lui tensione. Se il cane conosce un comportamento di calma, come un “seduto”, e lo associa a un premio atteso, gli potrà essere richiesto prima della visita. L’utilizzo di comandi conosciuti, anche se non strettamente associati al contesto, può migliorare notevolmente il comportamento del cane.

Abituare il cane al veterinario, alle visite mediche e alla pulizia ordinaria, è molto utile per evitare che il nostro animale domestico associ il veterinario a un’esperienza di disagio e dolore.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: