Come scegliere le migliori crocchette per il gatto?

Redazione | venerdì 17 giugno, 2022

La scelta delle crocchette per il tuo gatto dovrebbe sempre basarsi su un’attenta analisi delle etichette presenti sulle confezioni dei prodotti alimentari. Sono considerate migliori le crocchette con un alto contenuto di alimenti di origine animale e senza conservanti, coloranti o zuccheri.

Il gatto è un animale carnivoro e di conseguenza le crocchette a lui destinate dovrebbero contenere molti ingredienti di origine animale e pochi cereali e carboidrati. Vediamo insieme come scegliere le migliori crocchette per il tuo gatto.

Come capire se le crocchette del gatto sono buone

In natura, i carboidrati che il gatto ingerisce provengono in genere da ciò che le sue prede hanno ingerito. Purtroppo, però, molte aziende, per abbattere i costi del prodotto, vi introducono un’alta percentuale di cereali. Ma come possiamo valutare la qualità delle crocchette per gatti che troviamo in commercio? L’etichetta sulle confezioni di croccantini può darci certamente delle indicazioni. Leggendo un’etichetta su un prodotto alimentare, il primo ingrediente che compare nella lista è quello presente in quantità maggiore: se nei primi 3-4 ingredienti sono presenti riso, patata o altri cereali, sicuramente il prodotto contiene un’elevata quantità di carboidrati. In maggioranza e al primo posto tra gli ingredienti del cibo per gatti dovrebbero, invece, esserci alimenti di origine animale. Se i primi 3-4 ingredienti sono tutti di origine animale, significa che il prodotto è eccellente. Alcune aziende specificano in percentuale a quanto equivale la presenza di ingredienti di origine animale: percentuali del 50-60% o oltre sono buone.

Cosa non devono contenere le crocchette per il gatto

Sulla confezione deve essere specificato che le crocchette per gatti non contengono conservanti né coloranti artificiali o “appetizzanti”, spesso a base di zuccheri, impiegati allo scopo di incrementare l’appetibilità dei cibi. L’ultima considerazione da rimarcare è che le esigenze alimentari del gatto cambiano in base alla sua età. Le tipologie principali di cibo sono: cibo per gattini (da 1 a 6 o 12 mesi), cibo per gatti adulti (da un anno in su), cibo per gatti anziani (da 7-12 anni in su), cibo per gatti sterilizzati. Il consiglio è di acquistare solo cibo specifico per l’età o la condizione del gatto. In questo modo potrai contribuire a mantenere il tuo gatto in un ottimo stato di salute, che puoi monitorare compilando la cartella veterinaria. Per scegliere le migliori crocchette per il tuo gatto, quindi, presta attenzione a quanto scritto sulle etichette dei prodotti che scegli al supermercato o nei negozi di animali.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: