Come scegliere il guinzaglio giusto? Una questione di fiducia

Chiara Suardi, Educatrice cinofila | mercoledì 22 giugno, 2022

Se siamo in sintonia con il nostro cane e facciamo in modo che associ la passeggiata a situazioni piacevoli e di divertimento, il nostro amico ci seguirà e il guinzaglio non sarà più un problema. Questo perché forse sappiamo già come scegliere il guinzaglio giusto.

In città o negli ambienti urbani il guinzaglio è obbligatorio, ma come scegliere quello giusto? Spesso si nota come questo strumento crei un legame insostenibile: cani che tirano, si lanciano a destra e sinistra, cercano disperatamente di allontanarsi dal proprietario oppure, al contrario, guinzagli morbidi, leggeri, quasi invisibili. Come si fa, quindi, a scegliere il guinzaglio giusto? La risposta è nella relazione che abbiamo con il nostro pet. 

Il miglior guinzaglio per il tuo cane

Quando esiste un modo di comunicare bilaterale e, cane e proprietario sono in sintonia, il guinzaglio è quasi superfluo. I cani che tirano meno al guinzaglio, infatti, sono quelli che stanno spesso liberi e questo perché sono abituati a comunicare con noi senza bisogno di essere forzati. Il guinzaglio dà l’illusione del controllo, nonostante l’intento sia esattamente opposto. Se il cane si ferma di fronte ad uno stimolo generico (cane, gatto, persona) significa che ha bisogno di elaborare quello che sta succedendo. Una trazione al guinzaglio creerà velocemente un’associazione negativa con quel particolare stimolo. Cosa fare allora? 

Come abituare il cane a usare il guinzaglio

Aspettare anche il più piccolo segnale di “connessione” tra noi e il nostro pet e chiamarlo invitandolo a seguirci è sicuramente il modo migliore per abituare il cane a usare il guinzaglio. E se il cane tira velocemente a destra e sinistra senza seguirci? Innanzitutto bisognerebbe capire perché stia cercando di sfuggire e soprattutto da cosa. Proviamo a portarlo in un ambiente più tranquillo con ampi spazi e pochi stimoli e invitiamolo a seguirci senza compiere trazioni sul guinzaglio. Il grado di tensione del guinzaglio indica il grado di tensione emotiva esistente tra cane e proprietario in quel momento. Giochiamo con il cane in spazi aperti, nascondiamoci per farci trovare, catturiamo la sua attenzione correndo e chiamandolo gioiosamente. Il cane si deve divertire! Solo se creiamo l’associazione tra situazioni piacevoli e passeggiata al guinzaglio, il guinzaglio non sarà più un tiro alla fune ma un legame invisibile, un legame di fiducia tra noi e il nostro cane. Non si tratta, quindi, di scegliere il guinzaglio giusto, ma di utilizzarlo correttamente!

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: