Tokyo, Crystal e Savannah: i gatti di Alessandro Borghese

Redazione | lunedì 6 giugno, 2022

Sono tre splendidi mici di razza exotic shorthair, selezionata a partire dall'incrocio tra il persiano e l’american shorthair. E hanno persino un account Instagram.

Fornelli e felini. Sono queste le passioni di Alessandro Borghese. Chef amato e apprezzato, tanto dai commensali, quanto dal pubblico televisivo. Ma anche un padrone innamorato dei suoi tre gatti: Tokyo, Crystal e Savannah. Talmente fiero da curare persino un account Instagram, @tokyoborghese, dedicato ai tre felini. Tutti di razza exotic shorthair, sono entrati in famiglia in tempi diversi. Il primo a mettere piede in casa è stato Tokyo, seguito poi a distanza di alcuni anni dagli altri due.

Tutti magnifici esemplari di questa razza, selezionata a partire dall’incrocio tra il persiano e l’american shorthair. Un gatto che si è diffuso negli Stati Uniti intorno alla seconda metà del secolo scorso, mentre in Europa i primi esemplari sono comparsi soltanto nei primi Anni 80, quasi in contemporanea con il riconoscimento ufficiale avvenuto nel 1984.

Zampe corte e grosse, testa tonda e voluminosa, naso schiacciato, orecchie piccole e distanti tra loro, coda medio-corta, occhi tondi e sporgenti sono i tratti distintivi di questi gatti. Che si possono ammirare impegnati a godersi le loro giornate proprio sul profilo social curato dal loro celebre papà umano. Tra una passeggiata sul parquet di casa, un sonnellino sul tappeto o, per godere di maggior fresco, accoccolati all’interno di un lavandino. Segno evidente di chi siano ormai i veri padroni di casa Borghese.  

(Foto: @tokyoborghese, @borgheseale)

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: