È tornato al cinema il felino rosso più amato degli ultimi anni: il gatto con gli stivali!

Daniela Bilanzuoli | sabato 7 gennaio, 2023

Il secondo spin-off di “Shrek" è nelle sale dopo 11 anni dal primo. Si intitola“Il gatto con gli stivali 2: L’ultimo desiderio” e narra le vicende di Gatto quando scopre che gli resta una sola vita da vivere.

“Il gatto con gli stivali 2: L’ultimo desiderio” è il nuovo capolavoro firmato Dreamworks sulla vita di Gatto, uno dei protagonisti della serie cinematografica “Shrek”. Il film, diretto da Joel Crawforf e prodotto da Mark Swift (gli stessi creativi di “I Croods 2: Una Nuova Era”), è stato a lungo atteso dai fan e adesso è finalmente al cinema.

Impossibile non ricordarsi di lui: il gatto con gli stivali è apparso per la prima volta nel 2004, in “Shrek 2”, ed è stato subito amato dal pubblico di tutto il mondo. 

Bisogna precisare che “Il gatto con gli stivali” è una fiaba italiana del sedicesimo secolo che vede protagonista un felino astuto, affascinante, furbo e con gli occhioni dolci. Lo stesso gatto della fiaba è diventato, negli anni Duemila, uno dei personaggi principali nel film d’animazione “Shrek”. La fama di Gatto, va riconosciuto, la si deve però anche al suo accento latino: infatti, è fin dall’inizio doppiato da Antonio Banderas.

Il primo spin-off sul gatto con gli stivali è stato diretto da Chris Miller: narrava la vita di Gatto prima del suo incontro con Shrek (il famoso orco verde), quando ancora era un trovatello alla ricerca di fortuna e affetto. Il film, uscito nelle sale nel 2011, fu campione d’incassi e venne anche nominato agli Oscar. 

Il mitico Gatto è ora di nuovo nelle sale, a ben 11 anni di distanza dal primo film. Dopo aver esaurito le sue otto vite, Gatto si rende conto che gliene resta una sola e, avendo paura di morire, decide di smetterla con la vita da fuorilegge: si nasconde a casa di Mama Luna, una gattara pazza che costringe i suoi ospiti a girare per casa sui pattini. Appena scopre, però, che la leggenda su una stella cadente magica che esaudisce desideri è vera, decide di tornare alla ribalta per desiderare nove nuove vite: mappa in mano e si parte verso la Foresta Oscura! 

In questo viaggio Gatto non è solo, insieme a lui ci sono la sua storica amica Kitty Zampe di Velluto e un nuovo fedele compagno: un piccolissimo cane, soprannominato Perrito, che si traveste da felino per racimolare un po’ di affetto e che sogna di diventare un cane da pet therapy. Mentre il trio di amici viaggia alla ricerca della stella caduta nella Foresta Oscura, Gatto scopre che Jack Horner (uno squilibrato gradasso, suo terribile nemico) vuole rubare la stella dei desideri per avere tutta la magia del mondo e che ad aiutarlo ci sono Riccioli d’oro e I Tre Orsi.

Riusciranno Gatto, Kitty e Perrito ad assicurarsi la Stella dei Desideri prima dei loro nemici? In questa vicenda Gatto finalmente crescerà e si renderà conto che anche una sola vita può bastare, se ben spesa.

A differenza del primo film, nella nuova pellicola vi è il forte tema della morte e della paura. All’interno di uno scenario quasi dark, il regista ha voluto anche omaggiare il genere western, dalla colonna sonora alle citazioni. 

“Il gatto con gli stivali 2: L’ultimo desiderio” è un film destinato a tutti: ai nostalgici, che hanno seguito tutte le vite di Gatto, e a tutti coloro che fino ad oggi non hanno avuto la fortuna di conoscere il gatto rosso più affascinante di tutti i tempi! Per grandi e piccini, da vedere.

(Foto d’apertura: @mirkoworld)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: