Damiano David e Giorgia Soleri adottano un gatto vittima di maltrattamenti

Daniela Bilanzuoli | venerdì 19 agosto, 2022

Arriva dall’Oasi felina di Pianoro e si unirà agli altri due mici della coppia: Legolas e Bidet. Il suo nome è davvero rock: Ziggy Stardust, in onore di David Bowie.

Il frontman dei Maneskin e la sua fidanzata hanno adottato un gatto con un brutto passato alle spalle. Si chiamava Mattia ma Damiano e Giorgia, in onore di David Bowie, lo hanno ribattezzato Ziggy Stardust perché ha gli occhi di due colori diversi. Il micio, un batuffolo di sei anni bianco come la neve, è stato vittima di maltrattamenti: in passato è stato tenuto incatenato, ha subito una frattura al palato a seguito di un calcio ed era rimasto cieco da un occhio. Una storia triste che ha colpito la coppia spingendola a mettersi subito in contatto con la struttura e a seguire a distanza le cure prima di poterlo incontrare.

Giorgia e Damiano, del resto, sono veri gattari: già padroni di Legolas e Bidet, ormai star dei social, sono impegnati da quasi un anno per aiutare l’Oasi felina di Pianoro con la ristrutturazione dell’edificio dopo che un incendio, scoppiato lo scorso ottobre, lo aveva danneggiato pesantemente e ucciso otto dei suoi ospiti. 

I due, dopo la visita, hanno lasciato un messaggio: «All’Oasi felina di Pianoro. Grazie per quello che fate». Non poteva poi mancare, sulle loro pagine social, la presentazione di Ziggy ai fan. Giorgia Soleri ha “dato voce” al gatto in una storia su Instagram: «Ciao, mi chiamo Ziggy Stardust, vengo dall’Oasi felina di Pianoro, dove sono stato salvato dopo atroci sofferenze. Ho 6 anni, miagolo come una papera, scondinzolo come segno di apprezzamento, il mio occhietto azzurro è cieco, ho l’eterocromia e l’anisocoria». L’incontro con Ziggy e il momento dell’adozione sono stati immortalati in un video e alcune foto che la coppia ha pubblicato sulle pagine social.

Un gesto esemplare cui il rifugio della provincia di Bologna ha dedicato un lungo post sui social raccontando l’incontro tra la coppia e il gatto: «Sono due persone sensibili e attente ai bisogni degli animali, hanno deciso di dare una casa e un futuro di amore a un gatto adulto, disabile, maltrattato e con un difficile passato alle spalle. Ci auguriamo che quello che hanno fatto possa essere da esempio per tanti e che tante altre persone decidano di adottare gatti adulti e con qualche piccolo problema», queste le parole di ringraziamento dell’Oasi felina di Pianoro.

(Foto d’apertura: @oasifelinapianoro)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: