Il sesso della tartaruga: maschio o femmina?

Giulia Delvecchio | mercoledì 12 ottobre, 2022

Individuare il sesso della tartaruga è importante per una corretta convivenza tra più soggetti, non solo per la scelta del nome giusto. Di solito, se una tartaruga è maschio o femmina lo si capisce quando diventa adulta.

La determinazione del sesso delle tartarughe è possibile solo nei soggetti adulti, ovvero quando raggiungono la maturità sessuale. Questo momento è variabile a seconda della specie della tartaruga e può sopraggiungere anche dopo qualche anno, ad esempio per la Testudo hermannii corrisponde a 4-6 anni per i maschi e 6-9 anni per le femmine. 

Come determinare il sesso delle tartarughe

Gli elementi da considerare per capire il sesso della tartaruga sono:

  • Le dimensioni. In alcune specie come le Trachemys, le femmine sono di taglia maggiore;
  • il piastrone (parte ventrale). Nei maschi di alcune specie, soprattutto quelle terrestri, il piastrone si presenta più concavo rispetto alla femmina, in cui è quasi piatto. Osservando la tartaruga nella sua parte ventrale possiamo notare i cosiddetti scuti anali, situati in prossimità della base della coda, che formano una “V” più ampia nel maschio rispetto alla femmina;
  • il carapace (parte dorsale). Le femmine di alcune specie tendono ad avere un carapace leggermente più convesso;
  • la coda. Nella maggior parte delle specie il maschio tende ad avere una coda grossa e più lunga, spesso con una prominenza cornea;
  • le unghie. In alcune specie d’acqua dolce, in particolare delle Trachemys, le unghie degli arti anteriori dei maschi, usate nel corteggiamento, sono molto lunghe.

In generale, le differenze morfologiche nelle tartarughe palustri sono meno accentuate ma spesso abbiamo colori più evidenti nei maschi oltre a coda e unghie più lunghe.

Perché è importante conoscere il sesso delle tartarughe?

Individuare il sesso può essere importantenon solo per scegliere il nome adatto a una tartaruga ma, soprattutto, quando abbiamo più soggetti conviventi da allevare. In molte specie di tartarughe gli esemplari maschi possono ferirsi tra di loro e avere comportamenti dominanti. Nella convivenza tra maschi e femmine, al contrario, possiamo assistere a reiterati accoppiamenti con lesioni anche gravi all’esemplare femmina.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: