Sdraiati a terra, così gli scoiattoli di New York affrontano il caldo

Alessio Pagani | sabato 20 agosto, 2022

Sembra un comportamento strano e preoccupante, ma in realtà è solo una tecnica per rinfrescarsi grazie alle temperature più basse del terreno.

Sdraiati sul terreno, apparentemente privi di sensi e immobili. Così capita di incontrare gli scoiattoli girando nei parchi di New York. Sono distesi, con la pancia a terra, a faccia in giù. Ma quello che può apparire con un comportamento strano, o addirittura un problema di salute, altro non è che la contromisura di questi animaletti contro il caldo. Le segnalazioni al New York City Department of Parks and Recreation (DPR), il dipartimento municipale incaricato della manutenzione degli spazi verdi, sono state decine. La risposta, in questi giorni in cui la temperatura ha raggiunto i 35 gradi, è così servita a rassicurare l’opinione pubblica. «Se vedi uno scoiattolo sdraiato in questo modo, non preoccuparti: va bene così. Nei giorni con temperature particolarmente elevate, si mantengono freschi stendendosi e allungandosi su superfici più fredde per ridurre il calore corporeo».

Un modo per sentire fresco e rilassarsi. Al punto che per questo fenomeno è stato coniato un nuovo vocabolo: “splooting”. Letteralmente si può tradurre con la frase “sdraiarsi molto piatto con la pancia a terra e braccia e gambe distese”. Pare che il termine provenga dal linguaggio utilizzato in internet dai proprietari dei cani anglossassoni, le cui parole sono state in alcuni casi adottate nell’uso quotidiano quando sono diventate ampiamente utilizzate. Ora, però, ha trovato la sua identificazione con il comportamento degli scoiattoli newyorkesi.

(Foto d’apertura: @animalz_for_dayzzz)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche