New York, verso il divieto di vendita di cani e gatti

Alessio Pagani | giovedì 4 agosto, 2022

Non si potranno più acquistare nei negozi di animali, una mossa per premiare allevatori seri e sostenere le adozioni dai rifugi.

Basta cani e gatti in vendita nei negozi. È il divieto che lo Stato di New York punta a rendere operativo al più presto. L’obiettivo: seguire le orme della California per incoraggiare i cittadini ad adottare gli animali dai canili o strutture simili. Se il provvedimento diventasse operativo, non si potrebbero più acquistare cani, gatti e conigli nei negozi di animali, evitando così anche il rischio di decisioni legate all’emotività del momento che sfociano poi, il più delle volte, in abbandoni. In un raro slancio bipartisan è stato infatti approvato un provvedimento che proibisce la vendita e ora sta al governatore Kathy Hochul decidere se firmare la misura rendendola legge oppure opporre il proprio veto. L’acquisto di cuccioli di cani, gatti e conigli sarà, ovviamente, ancora consentito ma dovrà avvenire direttamente passando per gli allevatori, in modo da spingere i potenziali acquirenti a visitare di persona le strutture private e verificarne l’affidabilità. Così potrebbero affrontare un percorso di consapevolezza e entrare in contatto direttamente con il potenziale animale da compagnia prima di decidere se renderlo o meno parte della propria vita.

(Foto: IPA)

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche