ANCI Lombardia e Empethy, insieme per favorire le adozioni di cani e gatti 

Alessio Pagani | mercoledì 4 gennaio, 2023

L’Associazione nazionale dei Comuni lombardi ha deciso di patrocinare la piattaforma digitale fondata da Lorenza Silvestri e Annamaria Barbaro pensata per trovare una famiglia ai quattrozampe abbandonati.

L’ANCI, l’Associazione nazionale dei Comuni lombardi, scende in campo per dare una seconda occasione ai cani e ai gatti abbandonati. E lo fa fornendo agli enti locali un servizio gratuito che potrà essere messo a disposizione dei cittadini per ampliare la possibilità di adozione dei quattrozampe in cerca di una famiglia.

Della questione si occupano da tempo amministratori, operatori della sanità pubblica, rappresentanti del mondo agricolo e della protezione ambientale, nonché le organizzazioni naturalistiche e ora anche l’ANCI ha deciso di fare la propria parte. Va proprio in questa direzione, infatti, la scelta di patrocinare Empethy, la piattaforma digitale fondata da Lorenza Silvestri e Annamaria Barbaro con lo scopo di promuovere le adozioni consapevoli di cani e gatti. Percorso di cui c’è ancora tanto bisogno.

«In Italia vengono abbandonati ogni anno 80 mila gatti e 50 mila cani», spiegano da ANCI. «Numeri preoccupanti, ancor più in estate quando il fenomeno conosce il suo picco. A oggi il numero di cani e gatti in attesa di adozione ospitati in canili e rifugi ammonta a circa 250 mila unità. Questo senza tenere conto del numero degli animali che vivono fuori dalle strutture, mentre si segnala un pericoloso aumento dei randagi che possono rappresentare un problema sia per la sicurezza sia per l’igiene pubblica». 

Da qui l’idea di sfruttare ogni aiuto in più per favorire le adozioni. «Empethy è un motore di ricerca che facilita l’adozione mettendo i cittadini in contatto con associazioni e rifugi di tutta Italia», chiariscono dall’ANCI. Lo scopo è quello di rendere più accessibile il mondo delle adozioni, considerato che soltanto un italiano su cinque decide di adottare un animale d’affezione. Per ovviare a questo problema è nata Empethy, piattaforma che annovera già tra gli iscritti oltre 400 associazioni, canili e rifugi e ha veicolato oltre 2.500 adozioni nel primo anno di attività. Diversi i comuni italiani che hanno già deciso di avvalersi del servizio di intermediazione offerto da Empethy per la promozione degli appelli di adozione e ora si spera che il numero dei comuni possa crescere ancora. 

(Foto d’apertura: IPA)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche