“America The Beautiful”: arriva in Tv la storia del Nord America e dei suoi incredibili animali 

Alessio Pagani | martedì 27 settembre, 2022

La nuova serie prodotta dal "National Geographic" è disponibile su Disney+ da mercoledì 28 settembre. Le sei puntate si annunciano memorabili per le tecniche delle riprese, realizzate con telecamere montate su aerei da caccia.

I cieli spaziosi, le onde ambrate del grano e le maestose montagne viola sono protagonisti nel trailer di “America The Beautiful”, una nuova serie in sei episodi disponibile da domani, 28 settembre, su Disney+. La serie, prodotta dal “National Geographic”, accompagnerà lo spettatore attraverso un viaggio unico alla scoperta delle regioni più remote e incontaminate del Nord America. Un tour guidato da immagini sorprendenti alla scoperta dei paesaggi mozzafiato della terra più diversificata del mondo e le sue incredibili creature, pensato, sottolineano gli ideatori, «per ispirare il pubblico a preservarne gli habitat e a rispettarne gli abitanti».

Concepita e realizzata da Vanessa Berlowitz e Mark Linfield (già entrati nella storia dei documentari naturalistici con “Planet Earth” e “Il pianeta di ghiaccio”), pluripremiati ai BAFTA e agli Emmy, “America the Beautiful” è caratterizzata da tecniche di ripresa mai utilizzate prima per questo tipo di lavori. A partire proprio dalla realizzazione delle immagini dall’alto. Filmate grazie a telecamere speciali montate su aerei da caccia in un viaggio unico attraverso alcuni dei paesaggi più suggestivi della Terra. Sono state utilizzate, infatti, le stesse tecnologie del film “Top Gun: Maverick”, con l’obiettivo di sorvolare quelle terre selvagge e permettere a tutti di apprezzarne la maestosità. Grazie a questo punto di osservazione unico e privilegiato, infatti, sarà mostrato come i paesaggi americani si incastrino e si modellino a vicenda.

Si condurrà così lo spettatore a comprendere, anche grazie a una singola inquadratura, come le montagne della Sierra abbiano creato il deserto del Mojave, o come il fiume Colorado abbia scolpito il Grand Canyon. Un sistema aereo che si è dimostrato vincente anche per le riprese durante condizioni meteorologiche avverse, consentendo di filmare tornado a una distanza ravvicinata.

Se il cuore pulsante del progetto sono gli spazi sconfinati, non meno importanti risultano essere i suoi abitanti. Ogni episodio di “America the Beautiful” mostra numerosi esemplari, come gli orsi grizzly e le aquile reali, passando dai puma, che in America chiamano leoni di montagna, fino ad arrivare alle formiche. Animali ripresi da vicino ma senza alcuna interferenza. Per catturare i comportamenti di queste creature sfuggenti si è fatto ricorso ancora una volta alle ultime tecnologie disponibili: è stata utilizzata, infatti, una nuova gamma di telecamere remote e girostabilizzate che hanno consentito di comporre inquadrature assolutamente innovative. Per un impatt sullo spettatore annunciato davvero senza eguali.   

(Foto d’apertura: disneyplusoriginals.disney.com)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche