È un Chihuahua il cane più anziano del mondo

Redazione | giovedì 28 aprile, 2022

Il suo nome è Toby Keith e vive in Florida. Nato il 9 gennaio del 2001 è entrato nei giorni scorsi nel Guinness dei primati con i suoi 22 anni e 66 giorni.

Diciamo subito, a scanso di equivoci, che probabilmente nel mondo esisto anche cani più anziani. Lui, però, è quello dall’età più avanzata con documenti certi che lo possano provare. Per questo il trono è suo. Toby Keith è il cane più anziano ancora in vita, con i suoi  21 anni e 66 giorni di età (il record è stato registrato 16 marzo scorso e questo è il dato che fa fede). E per questo è entrato nel Guinness dei primati. Gisela Shore, la sua proprietaria, che vive a Greenacres, in Florida, negli Stati Uniti, ha detto di aver adottato Toby Keith quando aveva solo pochi mesi dal rifugio Peggy Adams Animal Rescue, in West Palm Beach, dove lei stessa svolgeva volontariato. Il Chihuahua, il cui nome originale era Peanut Butter (Burro d’Arachidi), apparteneva inizialmente a una coppia di anziani che, tuttavia, non poteva più prendersene cura. Da qui la decisione di affidarlo al rifugio. Toby Keith, nato il 9 gennaio 2001,  ha così vissuto felicemente, anno dopo anno, superando di gran lunga l’aspettativa di vita media di un cane e la cosa più sorprendente è che, secondo quanto racconta la proprietaria, «è in perfette condizioni di salute». Il segreto della sua longevità sembra essere lo stile di vita, sano e costruito su misura per le sue esigenze. La giornata per questo anziano cagnolino inizia presto: alle 6.30 è già pronto per un giro fuori casa e al ritorno ad attenderlo c’è una fetta di tacchino. Seguono poi riposini, brevi passeggiate e coccole sul divano e poi altri spuntini a base di verdure, riso e pollo. «Ma la vera differenza», conclude Gisela Shore, «penso sia l’amore che tutti gli dedichiamo».

(FOTO: @guinnessworldrecord)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: