Volpino Italiano

Origini

del Volpino Italiano si trova traccia già intorno al XVII secolo quando divenne popolare nelle famiglie nobili, soprattutto romane. Data la somiglianza con la testa appuntita e triangolare della volpe viene poi chiamato appunto “Volpino” e con lui tutti quei cani di media e piccola taglia che avevano questa caratteristica dovuta all’origine del ceppo che si deve far risalire ai cani di tipo nordico e agli spitz.

Morfologia

cane compatto, molto armonico e di piccola mole, mesomorfo. Caratterizzato da un pelo lungo, folto e sollevato.

Taglia/peso

altezza al garrese da 25 a 30 cm per i maschi e da 25 a 28 cm per le femmine; peso intorno ai 5 kg

Standard

la testa è caratterizzata da un muso più corto rispetto al cranio con facce laterali convergenti. La canna nasale è rettilinea. Le mucose della bocca, le rime palpebrali sono sempre di color nero profondo. È costruito nel quadrato, con arti ben dritti, dorso breve, leggermente convesso ai lombi, buona muscolatura. Il pelo è lungo, folto con tessitura vitrea e si mantiene sollevato. Il colore è il bianco uniforme, il rosso uniforme e anche il colore champagne che però non è desiderato.

Temperamento

è un cane molto vivace, intelligente e giocoso. Molto affezionato alla famiglia e alla casa; docile con ottime doti di apprendimento e di guardiano.

Utilizzo

è un cane oggi prevalentemente da compagnia ma fa una guardia seria, decisa, attenta. La sua funzione è quella di “sentinella incorruttibile” e sempre sveglia.

Copyright © 2023 - Tutti i diritti riservati