Spinone Italiano

Origini

razza antica, citata nei testi storici come cane italico a pelo duro. Già nel Rinascimento veniva utilizzato come cane da ferma diventando popolare nelle Signorie. Ricostituito nel Novecento, dopo aver subito svariati incroci, è oggi apprezzato non solo in Italia ma anche negli Usa, in Danimarca e in Inghilterra.

Morfologia

cane di grande taglia e mole. Ha struttura forte, imponente, solida e muscolare.

Taglia/peso

altezza al garrese da 60 a 70 cm per i maschi e da 58 a 65 cm per le femmine; peso tra 32 e 37 kg
 per i maschi e tra 28 e 30 kg per le femmine.

Standard

testa piuttosto importante ma sempre elegante, ha gli assi superiori del cranio e del muso divergenti tra loro con stop appena accennato. Il muso è lungo come il cranio e può essere leggermente montanino. Incollatura armonica con collo abbastanza lungo e muscoloso. Il tronco è tendenzialmente inscritto nel quadrato, e solido, con coste ben cerchiate, ha linea superiore diritta fin prima dei lombi dove diventa leggermente convessa. Gli arti sono solidi, con ossatura potente. La groppa è ampia e la coda ha radice abbastanza grossa. Il pelo è lungo e dritto, molto fitto, aderente con poco sottopelo. Il colore è bianco, bianco arancio, bianco e marrone, roano, roano marrone.

Temperamento

versatile, ha indole molto dolce, con un carattere davvero amorevole e giocoso, con grande capacità di apprendimento, molto affezionato al proprietario e alla famiglia.

Utilizzo

cane da ferma, è adatto alla caccia su tutti i tipi di terreni; è rustico, molto resistente, con spiccate attitudini venatorie che amplifica con le spiccate capacità di apprendere. Ottimo riportatore, dimostra dedizione e attenzione verso il proprietario.

Copyright © 2023 - Tutti i diritti riservati