Sacro di Birmania
Sacro di Birmania

Origini

allevato dai monaci in Birmania, fino agli inizi del XX secolo era sconosciuto nel resto del mondo; a serio rischio di estinzione dopo la seconda guerra mondiale, la razza è stata ripresa, selezionata con apporti del Persiano Colourpoint e riconosciuta nel 1950 con il nome di Sacro di Birmania.

Morfologia

europeo, mediolineo.

Taglia/peso

taglia media; peso tra 4,5 e 8 kg.

Standard

la testa è forte, ampia, piuttosto rotonda e senza stop; orecchie piccole, non troppo arrotondate. Gli occhi sono grandi, quasi rotondi, ben distanziati. La corporatura è allungata e robusta, con ossatura e muscolatura massiccia; zampe forti, piedi tondi e solidi; coda di media lunghezza, con pennacchio. Il pelo è setoso, morbido, semilungo; lungo su collo, corpo, fianchi e pelo, più corto su testa e zampe, con poco sottopelo. Il mantello è colourpoint (seal, blu, chocolate e lilac), con caratteristici guanti bianchi.

Temperamento

riservato, attivo, equilibrato e affezionato.

Copyright © 2023 - Tutti i diritti riservati