Mastino Tibetano

Origini

discendente dell’antico molosso tibetano, capostipite di tutti i molossoidi attuali; diffuso ai tempi delle invasioni barbariche in Asia centrale e Asia Minore, in Europa orientale e poi in Europa centrale, fu utilizzato come cane da guerra, cane da pastore, cane da caccia e come sentinella a difesa dei villaggi.

Morfologia

molossoide da montagna, sub-brevilineo.

Taglia/peso

altezza minima al garrese di 66 cm per i maschi e 61 cm per le femmine; peso tra 55 e 80 kg.

Standard

la testa è grande, lo stop definito; le orecchie cadenti. Il corpo è possente; la coda è alta e arrotolata sulla schiena. Il pelo è lungo e spesso con sottopelo fitto; abbondante su collo e spalle, dove forma una criniera, e sulla coda. Il mantello è nero, blu o marrone, con focature fulve più o meno intense e grandi.

Temperamento

sereno, coraggioso e vigile; fedele, ma indipendente, richiede un’educazione ferma e paziente.

Utilizzo

cane da guardia, cane da compagnia.

Copyright © 2023 - Tutti i diritti riservati