Calopsitta

Origini

Proveniente dalle regioni semidesertiche dell’Australia, dove vive in coppia o in piccoli gruppi, questo elegante pappagallo, di taglia medio-piccola, è sempre più richiesto dagli appassionati.

Caratteristiche

In natura la calopsitta è di colore grigio intenso con una cresta erettile grigio-gialla, una mascherina gialla e guance arancioni nel maschio.
La selezione ha permesso di ottenere numerose varietà di colore: misto (piumaggio bianco, giallo e grigio), lutino (piumaggio bianco puro e giallo intenso, cresta e mascherina gialla più o meno vivaci in funzione del sesso, guance arancioni), opalina (piumaggio grigio perlato), cannella (piumaggio bruno), marroncino chiaro cenere (piumaggio grigio chiaro) ecc.
Dimorfismo sessuale marcato: la testa della femmina è molto più spenta a livello della mascherina e delle guance rispetto a quella del maschio; la cresta è meno sviluppata e la parte inferiore della coda presenta delle striature gialle e talvolta grigie.
Taglia/peso: circa 32 cm; peso da 80 a 100 g.
Durata media della vita: 15-20 anni.

Ambiente

Voliera o gabbia ampia e spaziosa, non inferiore a 150 cm di lunghezza (deve permetterle di volare in orizzontale), con una profondità e una altezza tali da essere il doppio dell’apertura alare e della lunghezza complessiva degli animali.
Le gabbie devono essere dotate di numerosi accessori: trespoli, funi, scalette, vaschette per il bagno, giochi di diverso tipo ecc.
Si consiglia di tenere le calopsitte in coppia, anziché singolarmente.
La collocazione della gabbia è un fattore importante per il benessere della calopsitta: stanza frequentata da persone di giorno, silenziosa e buia di notte; al riparo dalle correnti d’aria e dalla luce diretta del sole. Se possibile, la calopsitta andrebbe liberata almeno per alcune ore al giorno, per permetterle di volare e di muoversi a sufficienza, ovviamente sotto controllo.

Alimentazione

Granulare specifico per pappagalli. Le miscele di semi sono da evitare perché troppo grasse e povere di sostanze nutritive essenziali.
Frutta e verdura fresche da variare in funzione della stagione: insalata, tarassaco, indivia, carote, cetrioli, mele, pere, uva, anguria ecc.
Legnetti di alberi da frutto, pane secco, cereali, legumi.
Da evitare le ghiottonerie presenti in commercio perché sono troppo caloriche.

Comportamento

Uccello docile, pacifico e poco rumoroso che fischia molto bene, ma parla raramente. Si affeziona facilmente alle persone ed è preferibile allevarlo in coppia perché è un animale sociale e in natura vive in coppie fisse.

Riproduzione

Maturità sessuale: femmina a 15-18 mesi, maschio dai 21 mesi.
Periodo di riproduzione: tutto l’anno.
Numero di nidiate per anno: 3.
Numero di uova per nidiata: da 4 a 6, deposte a intervalli di 2 giorni.
Durata dell’incubazione: 18-21 giorni; i genitori si alternano nella cova.
Uscita dal nido: 4-5 settimane di età.

Copyright © 2022 - Tutti i diritti riservati