Burmese

Origini

questa razza ne ha originate molte altre, tra cui il Burmilla e il Bombay; dal 1960 si è diffusa soprattutto nei Paesi anglosassoni, nei quali si sono differenziati un tipo americano e uno inglese.

Morfologia

orientale, mediolineo per il tipo americano e longilineo per quello inglese.

Taglia/peso

taglia media; peso tra 3,5 e 6,5 kg.

Standard

la testa è tonda, con muso corto e stop (americano), triangolare dai contorni smussati (inglese); orecchie di media grandezza, inclinate in avanti e arrotondate in punta. Gli occhi sono grandi, rotondi e ben distanziati tra loro. La corporatura è robusta; petto ampio, spalle possenti e schiena corta e muscolosa; zampe corte, forti e piedi tondi; coda spessa alla base, media, con punta arrotondata. Il pelo è molto corto, fine, aderente al corpo e lucido; privo di sottopelo; la pigmentazione è molto intensa sulla parte dorsale, muso, zampe e coda, più attenuata sul corpo, senza macchie né tigrature. Per il mantello i colori riconosciuti sono quattro: marrone, blu, chocolate, lilac; in Europa anche i mantelli rosso, crema, cinnamon e tortie (squama di tartaruga) o con sfumature silver.

Temperamento

atletico, simpatico, adorabile; si adatta alla casa, ma preferisce un po’ di spazio aperto e ama essere coccolato.

Copyright © 2023 - Tutti i diritti riservati