Se il mio cane viene morso da una vipera

Sara Bovio | venerdì 1 luglio, 2022

Durante una gita nei boschi il nostro cane potrebbe essere morso da una vipera, punto da insetti o incontrare animali pericolosi. Per questo bisogna sapere come intervenire tempestivamente.

Se si sta organizzando una piacevole gita in campagna insieme al proprio cane, è bene conoscere gli eventuali pericoli per non farsi trovare impreparati e proteggere la sua salute. Il cane morso da una vipera è uno scenario plausibile in una gita fuori porta, ed è bene sapere come comportarsi in tal caso.

Come capire se il cane è stato morso da una vipera?

Uno dei pericoli in cui si può incorrere in campagna sono le vipere. Le vipere si riconoscono da queste caratteristiche: testa triangolare, occhi con pupille verticali, coda che si restringe in modo brusco. I cani sono molto attratti dal loro odore e questo fa sì che non di rado vengano morsi, soprattutto sul muso. Il cane inizierà a lamentarsi per il dolore e la zona colpita si gonfierà.  In questo caso, è bene cercare di mantenere il controllo e calmare il cane coccolandolo e accarezzandolo. Se possibile va preso in braccio ed evitare che si muova, in modo da non favorire, attraverso il movimento, la diffusione del veleno.

Quanto tempo si ha dopo che il cane è stato morso da una vipera?

La gravità dell’effetto del veleno dipenderà dalla quantità inoculata e dalla taglia dell’animale. In ogni caso il morso di vipera non è sempre mortale per il cane. Se si instaurano rapidamente le opportune terapie endovenose, la maggior parte dei casi escono dal pericolo dopo 24-72 ore. Per questo motivo occorre portare il prima possibile il cane dal veterinario. Nel frattempo, si può intervenire somministrando del cortisone che può essere utile anche contro le punture di vespe, ragni e altri insetti. Nello zaino è utile inserire anche delle fasce o bende elasticizzate da utilizzare in caso di ferite ai polpastrelli che possono provocare forti emorragie.

Oltre alla possibilità che il cane venga morso da una vipera, se lo si porta in zone sconosciute dove ci sono dei boschi, meglio tenerlo al guinzaglio per evitare che si perda o che si scontri con animali pericolosi, come i cinghiali. Una volta a casa, ispezionatelo con cura per accertarvi che non abbia preso delle zecche. Se ne trovate qualcuna potete versarci sopra dell’olio che in pochi minuti la soffocherà permettendovi di staccarla facilmente. Attenzione anche ai campi di spighe: se il cane li attraversa, controllate attentamente che non ne sia penetrata qualcuna nel suo corpo.

In conclusione, il morso di vipera non è l’unico pericolo potenziale di una gita in campagna con il proprio amico a quattro zampe, ma rappresenta certamente uno dei più seri. Meglio partire preparati!

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: