Le infezioni da funghi nel cane

Francesca Mussinelli, Medico veterinario | venerdì 23 settembre, 2022

Le infezioni da funghi colpiscono cani e gatti, e in alcuni casi possono essere trasmesse all’uomo. È importante una terapia ad hoc e una disinfestazione dell’ambiente contaminato.

Le dermatofitosi sono infezioni cutanee in cani e gatti causate da funghi e che, in alcuni casi, sono trasmissibili all’uomo; il contagio avviene per contatto diretto con un soggetto malato, tramite l’eliminazione di spore che aderiscono alla cheratina del pelo e delle unghie, causando l’infezione. Il principale agente della micosi negli animali è il Microsporum canis, che da solo rappresenta il 90% delle infezioni.

I sintomi dei funghi nel cane 

I segni clinici dei funghi nel cane si manifesteranno in maniera più o meno grave a seconda dello stato di salute, dell’età, della razza e dello stato immunitario del singolo soggetto. Nella pratica clinica questa patologia si riscontra più frequentemente in cuccioli trovatelli, o in soggetti con compromissione delle difese immunitarie.

Le lesioni si presentano come aree rotondeggianti senza pelo, e la cute in quelle zone si può presentare arrossata o con scaglie e croste; nei casi più gravi le lesioni tendono a confluire determinando aree completamente senza pelo. Quando il fungo penetra in profondità, soprattutto nel cane, causa lesioni sempre arrotondate, ma ispessite fino a formare veri e propri noduli senza pelo e crostosi, detti Kerion, spesso associati ad infezione batterica.

Come si fa a guarire il cane dai funghi?

Per guarire il cane dai funghi è possibile eseguire un test di screening utilizzando la lampada di Wood che, grazie al suo spettro luminoso, conferisce fluorescenza alle colonie fungine, cui seguirà l’analisi del pelo al microscopio per cercare le spore presenti sul fusto. Da ultimo, si procede ad allestire una coltura fungina: il pelo e le scaglie presenti nelle lesioni vengono seminate su un apposito terreno e lasciate ad incubare; questo consentirà la crescita delle colonie fungine e la loro tipizzazione.

La terapia da somministrare al cane che ha i funghi si basa sull’utilizzo di prodotti specifici per uso topico, come lozioni o shampoo e/o terapie orali, e va continuata per periodi prolungati fino alla guarigione completa del paziente; nei soggetti a pelo lungo è raccomandata la tosatura. È infine molto importante procedere a decontaminare l’ambiente per prevenire nuove infezioni.

Seguire questi semplici consigli può aiutare il proprietario a conoscere come identificare l’infezione da funghi nel cane e come curarla di conseguenza.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: