La peritonite infettiva del gatto

Francesca Mussinelli, Medico veterinario | martedì 13 settembre, 2022

Esiste un virus intestinale fatale che, se colpisce il gatto, non si può curare. Si chiama peritonite infettiva (FIP) e colpisce maggiormente gatti giovani che vivono in colonie o gattili.

La FIP è un’importante malattia virale del gatto causata da un Coronavirus FCoV (Feline Coronavirus), tipico della specie e non trasmissibile alle persone e agli altri animali. Il coronavirus felino è diffuso in quasi tutto il mondo ed è particolarmente frequente in ambienti ad alta densità felina, come le colonie o i gattili. 

Come si manifesta la peritonite infettiva nel gatto

Questo virus normalmente si localizza a livello intestinale e la maggior parte dei gatti supera l’infezione in modo asintomatico; alcuni soggetti restano però portatori ed eliminatori del virus per tutta la vita.

Quello che contraddistingue questo virus è la capacità, in alcuni gatti, di mutare e colonizzare altri organi come la cavità addominale o toracica, gli occhi e il sistema nervoso. Questa mutazione, però, comporta un cambiamento nel virus, rendendolo molto aggressivo e causando la peritonite infettiva.

Questa mutazione colpisce soprattutto i gatti giovani, quelli che vivono in condizioni di sovraffollamento come nei gattili o nelle colonie ed è stata riscontata anche una maggiore incidenza in alcune razze, quali il Bengala.

La peritonite infettiva si può manifestare in due forme, che talvolta possono coesistere:

  • La forma essudativa o umida, caratterizzata da un’importante infiammazione dei vasi sanguigni che causa la formazione di liquido in addome o in torace;

La forma non essudativa o secca, che ha un andamento più lento e porta alla formazione di reazioni granulomatose e causa sintomi prevalentemente oculari o neurologici.

Come curare la peritonite infettiva

Purtroppo, non esiste un esame specifico che permetta di differenziare il virus enterico da quello della FIP; quindi, la diagnosi si basa sui sintomi e prevede alcune analisi di laboratorio che possono aumentare il sospetto di peritonite infettiva. La FIP non ha una cura autorizzata ed è sempre fatale. Studi recenti con alcune molecole antivirali sembrano promettenti, anche se al momento in Italia non esistono farmaci registrati per la cura ed è importante segnalare che il loro acquisto e utilizzo al momento non è legale.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: