La crescita fisica e comportamentale nel cucciolo di cane e gatto

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | domenica 26 giugno, 2022

Nei primi mesi di vita i cuccioli, per sopravvivere, hanno bisogno delle cure della madre. Le prime fasi della loro vita, dal concepimento alla pubertà, sono suddivise in periodi sensibili. Queste fasi di crescita del cucciolo sono fondamentali per l’apprendimento e il completamento dello sviluppo comportamentale.

Il cane e il gatto sono specie che vengono definite “a prole inetta” o “altricial”: questi termini stanno a indicare che, nei primi mesi di vita, i cuccioli sono totalmente dipendenti dalle cure materne per la sopravvivenza.

La crescita del cucciolo inizia con il completamento di alcuni apparati

Alcuni apparati dell’organismo non sono ancora completamente sviluppati alla nascita: in particolare gli organi di senso, l’apparato muscolo-scheletrico e il sistema nervoso. Soprattutto lo sviluppo del sistema nervoso avviene per la quasi sua totalità dopo la nascita: i cuccioli di cane e di gatto sono esposti a stimoli provenienti dall’ambiente esterno durante le ultime fasi di sviluppo del sistema nervoso centrale. Ciò avviene perché, così, il sistema nervoso si sviluppa in modo da plasmarsi e adattarsi nel modo migliore all’ambiente di vita dell’animale. Anche lo sviluppo comportamentale avviene quasi completamente dopo la nascita: sia nel cane che nel gatto, le prime fasi di vita (dal concepimento alla pubertà) sono suddivise in periodi sensibili. Durante queste fasi l’apprendimento è facilitato e si completa lo sviluppo comportamentale: sono periodi unici nella vita del cane e del gatto.

Periodi sensibili del cane:

  • Periodo prenatale 
  • Periodo neonatale
  • Periodo di transizione
  • Periodo di socializzazione
  • Periodo giovanile

Periodi sensibili del gatto:

  • Periodo prenatale 
  • Periodo neonatale
  • Periodo di socializzazione
  • Periodo giovanile

La crescita del cucciolo influenzata dal periodo prenatale

In entrambe le specie lo sviluppo comportamentale inizia prima della nascita, con il periodo prenatale (che va dal concepimento alla nascita). Si è visto che le esperienze e lo stato emotivo della madre in gravidanza influenzano il carattere dei futuri nascituri.

Segue il periodo neonatale (dalla nascita alla seconda settimana), in cui il sistema nervoso, gli organi di senso e l’apparato motorio sono ancora profondamente immaturi. Sia i cuccioli sia i gattini nascono con la vista e l’udito non ancora funzionanti, mentre tatto, gusto e olfatto sono già sviluppati. I neonati passano il loro tempo mangiando e dormendo. L’evacuazione di feci e urine non è volontaria, ma deve essere stimolata dai leccamenti della madre. 

In conclusione, la crescita dei cuccioli di cane e di gatto è strettamente legata alla madre, almeno nelle prime fasi, che influenza il loro sviluppo comportamentale già nel periodo dal concepimento alla nascita.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: