Il benessere psicologico del cane anziano: la fase di gioco

Chiara Suardi, Educatrice cinofila | mercoledì 20 luglio, 2022

Per ritardare il processo di naturale declino delle attività psichiche del cane è importante proporgli giochi di attivazione mentale, mantenere una routine regolare e farlo interagire come consuetudine con persone e altri cani.

Per cercare di ritardare l’invecchiamento psichico è importante offrire al cane anziano attività ludiche che stimolino la sua intelligenza e allenino il suo cervello. Questo si può ottenere attraverso i giochi di attivazione mentale. 

La vecchiaia è una fase della vita del cane in cui si ha una progressiva riduzione delle capacità di far fronte alle richieste provenienti dall’ambiente e in cui non è più possibile mantenere gli stessi ritmi di vita adottati in precedenza. Poiché i neuroni hanno scarsa capacità di rigenerazione, la senescenza porta inevitabilmente a un declino delle attività psichiche.

I giochi di attivazione mentale per il cane anziano

giochi di attivazione mentale per il cane anziano sono dei giochi di problem solving utili per impegnare l’animale mentalmente, sviluppando le capacità di ragionamento e di autocontrollo oltre che la sua autostima. Inoltre, brucia anche molte calorie proprio come accade nell’esercizio fisico. 

Alcune regole per gli esercizi di attivazione mentale. 

  • Non si deve incitare il cane a fare il gioco. Il proprietario propone il gioco senza dire o fare nulla. 
  • La difficoltà del gioco deve essere graduale, con sessioni di gioco al massimo di 20 minuti e momenti di libertà. 
  • Proporre giochi sicuri in ambienti sicuri. 

Giochi fai da te per il cane anziano

Di giochi di attivazione mentale per il cane anziano ne esistono parecchi in commercio ma è molto più divertente costruirseli con materiale di recupero. Ad esempio, nascondere dei bocconcini in una ciotola e mettere sopra un cartone, sparpagliarli in giardino e lasciare che il nostro amico li trovi utilizzando l’olfatto, senso che nel cane anziano diventa fondamentale visto il fisiologico declino di vista e udito. 

Un altro elemento fondamentale per il benessere psicologico del cane anziano è mantenere costantemente una routine regolare che permetta al cane di prevedere cosa succederà nelle ore successive. I luoghi chiave (cuccia, ciotole) devono rimanere invariati. Ricordarsi, infine, di mantenere la consueta interazione sociale con persone e altri cani evitando, se possibile, i bambini agitati o i cuccioli troppo vivaci. 

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: