Colpo di calore nel cane: i sintomi

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | venerdì 20 maggio, 2022
Colpo di calore cane: sintomi

Restare al sole o in ambienti molto caldi può mettere in serio pericolo i nostri amici animali. Tra i più a rischio ci sono i cani anziani, gli obesi, i cardiopatici le razze brachicefale.

Il colpo di calore nel cane prevede sintomi quali l’aumento iperacuto della temperatura corporea, che supera i 40°C, l’aumento la frequenza respiratoria (iperventilazione), le mucose che tendono a essere “congeste”, cioè molto rosse, vomito, diarrea emorragica, fino a stato stuporoso e comatoso e crisi convulsive. Restare al sole o in ambienti molto caldi, specie quando l’organismo non è ancora abituato alle nuove temperature primaverili ed estive, può causare un colpo di calore nel cane, proprio con questi sintomi.

Quali cani soffrono maggiormente i colpi di calore?

I cani brachicefali (con muso corto e schiacciato e narici strette) sono più sensibili ai colpi di calore, a causa delle maggiori difficoltà respiratorie dovute alla loro conformazione fisica, ma anche i cani obesi, i cardiopatici, gli anziani e quelli che soffrono di patologie respiratorie sono da considerarsi a rischio colpo di calore.
Il colpo di calore nel cane è un evento che richiede sempre l’intervento del medico veterinario in urgenza, perché può causare danni gravi all’animale fino alla morte, se non trattato. 

Qual è il miglior trattamento per il colpo di calore nel cane?

In attesa delle cure veterinarie, il miglior trattamento per il colpo di calore prevede il cercare di abbassare la temperatura corporea del cane in modo graduale: si consiglia perciò di trasportare l’animale in un luogo fresco e ventilato (possiamo usare un ventilatore), di raffreddarlo senza usare il ghiaccio (abbasserebbe troppo rapidamente la temperatura), ma acqua fresca. 
La prevenzione del colpo di calore canino si attua evitando di portare il cane all’aperto nelle ore più calde della giornata, specie su strade asfaltate (i cani, più vicini al terreno di noi, patiscono il caldo che sale dal terreno e possono anche ustionarsi i polpastrelli con l’asfalto rovente), non facendogli fare esercizio fisico quando fa più caldo ed evitando di tenere il cane in luoghi surriscaldati, privi di ombra, senza acqua a disposizione. Proprio per evitare il colpo di calore nel cane e i suoi sintomi è importante non lasciare il cane in auto al sole: una pratica spesso fatale per i cani in estate!

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: