Cani e grande freddo: attenzione all’ipotermia

Redazione | mercoledì 7 dicembre, 2022

A causa delle rigide temperature invernali, i cani possono andare incontro a ipotermia fino ad arrivare al congelamento. Per questo, in inverno bisogna proteggerli curandone l’alimentazione, il pelo e fornendo loro un luogo adatto a ripararsi.

Il freddo invernale può causare seri problemi ai nostri cani, soprattutto se soffrono già di qualche patologia che in inverno potrebbe aggravarsi. L’osteoartrosi, per esempio, risulta più dolorosa nei mesi freddi e, in particolare, quando aumenta l’umidità. Ma quindi, come possiamo proteggere il cane in inverno?

In inverno, a quale temperatura i cani sentono freddo?

Come tra noi uomini, anche tra i cani c’è chi soffre di più il freddo e chi di meno e questo dipende soprattutto dal tipo di pelo, dalle riserve di grasso, dall’attività fisica e dallo stato di salute. Un altro fattore importante è l’età: i cuccioli e gli anziani tendono a patire di più il freddo. 

Conoscere quale sia la capacità del nostro cane di tollerare le basse temperature può darci indicazioni, per esempio, per stabilire la lunghezza delle passeggiate.

Se le temperature si fanno davvero gelide, i cani possono andare incontro a ipotermia e congelamento. Per prima cosa, allora, occorre fare attenzione ai sintomi: se il cane trema, sembra ansioso, rallenta o smette di muoversi, sembra debole, scava per cercare un posto caldo significa che sta soffrendo il freddo; questi sono i primi segni di ipotermia nel cane, quindi meglio portarlo al riparo. Nel caso in cui l’ipotermia fosse già iniziata, è doveroso consultare un veterinario. Per avere il quadro clinico del proprio pet sempre a portata di mano, puoi compilare la cartella veterinaria

I consigli per proteggere il tuo cane in inverno

Al freddo, il consumo di energia necessaria per mantenere costante la temperatura corporea è maggiore. Per questo, gli animali che trascorrono gran parte della loro giornata fuori casa andrebbero nutriti con cibi più calorici, sempre stando attenti però a non esagerare affinché non aumentino troppo di peso. 

In inverno il pelo del cane va curato e pettinato in modo che conservi il suo importante potere isolante. L’acqua a disposizione all’esterno va cambiata regolarmente per evitare che congeli. La cuccia va posta rialzata da terra in modo da non essere a contatto con il freddo del pavimento che potrebbe causare, specie nei cuccioli, l’ipotermia. 

Infine, durante le passeggiate sulla neve, meglio evitare di lasciare il cane libero poiché molti quattrozampe non riescono a fiutare le tracce e, se dovessero scappare, potrebbero perdersi senza riuscire a ritrovare la strada di casa. Ora che sai come proteggere il tuo cane in inverno sarai certamente pronto ad affrontare insieme a lui le temperature più rigide!

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: