Quali sono i giochi più indicati per i cani?

Sara Bovio | lunedì 25 luglio, 2022

Giocare è un’attività molto importante per il benessere del cane. Nella scelta dei giochi, la sicurezza deve essere al primo posto. È importante, inoltre, insegnare al cane a non diventare possessivo nei confronti dell’oggetto con cui si sta giocando.

Il gioco per il cane non è solamente un’occasione disvago, ma rappresenta un aspetto molto importante per il suo benessere. L’attività ludica consente al cane di dare sfogo al suo bisogno di muoversi, mettersi alla prova e apprendere in un contesto non pericoloso. 

Come scegliere il gioco per il cane: la sicurezza

È fondamentale che quando si utilizzano dei giocattoli, questi siano selezionati in modo da non essere pericolosi per la salute dei nostri amici a quattro zampe. Gli oggetti da mordere e i giochi ‘passa-tempo’ andranno scelti accuratamente e proposti dapprima supervisionando il cane per valutarne la sicurezza. Per esempio, una bottiglia di plastica è un gioco divertente per molti cani, ma alcuni la distruggono e potrebbero farsi male. Anche i giochi interattivi che inducono il cane a risolvere piccoli problemi come estrarre del cibo manipolando il gioco dovrebbero essere messi a disposizione solo quando l’animale è supervisionato: se il cane non riuscisse a estrarre il cibo, la frustrazione potrebbe indurlo a distruggere il gioco e ingerirne delle parti. 

Come giocare con il proprio cane?

Quando giochiamo con il nostro cane, è importante stabilire delle regole da rispettare: non si salta addosso, non si afferrano gli indumenti con la bocca, non bisogna diventare possessivi nei confronti dell’oggetto con cui si sta giocando.Se le regole non sono rispettate, occorre interrompere il gioco.

Ci sono diverse attività interessanti che si possono proporre a un cane. Una di queste è la Mobility Dog, che consiste nell’utilizzare ciò che possediamo in casa o che magari troviamo al parco, per esempio un tronco, oppure una panchina, per insegnare al cane a saltare, salirci sopra, passare sotto, magari collegando il gesto a una parola. Ci sono poi i giochi da “masticare”, che rilassano il cane poiché con la masticazione si ha un rilascio di endorfine, e i giochi come palline, trecce e altri oggetti con cui si può fare il “tira e molla”, che sono utili per lavorare su determinate motivazioni, come ad esempio la possessività, la competizione o la collaborazione.

La fase del gioco è fondamentale per i cani, sia da cuccioli che da adulti. Sapere come approcciare questa fase nel migliore dei modi, la rende anche e soprattutto educativa e non pericolosa.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: