Perché giocare con il cane è importante?

Chiara Suardi, Educatrice cinofila | venerdì 19 agosto, 2022

Per i cani il gioco è un’attività fondamentale, che permette loro di sperimentare e conoscere sé stessi e il mondo circostante. Non serve molto per giocare con il proprio cane ma non deve mancare l’entusiasmo del proprietario.

Giocare con il cane segue pressoché gli stessi principi del gioco per i bambini. Consente di sperimentare ed elaborare attivamente la rappresentazione della realtà esterna, di imparare a conoscere se stessi e il mondo circostante, e di iniziare a consolidare le prime forme di autocontrollo e di interazione sociale.

Quanto giocare con il cane

Giocare con il cane si dice costituisca un valido collante sociale tra l’uomo e l’animale stesso. È una forma di comunicazione libera da rigidi ruoli e che lascia spazio a entrambi in un’alternanza di ruolo simile a una danza. I cani che non giocano combattono la noia rosicchiando i mobili, strappando la carta, rovinando i divani… Spesso le attività che si fanno con il cane sono associate a lunghe passeggiate, corse, sport cinofili o giochi di movimento. Si pensa erroneamente che l’attività fisica renda il cane tranquillo, in realtà più lo si “allena” più sarà difficile stancarlo. I cani anziani o con patologie spesso fanno fatica a svolgere esercizi fisici ma questo non significa che non abbiano bisogno di giocare. 

Come si fa a giocare con un cane? 

Per giocare, al cane e al proprietario, servono tempo libero, molto entusiasmo e voglia di lasciarsi andare. Il gioco va calibrato in base al soggetto che ci troviamo di fronte: a un cane anziano proporremo giochi che attivino la sfera mentale, a un cucciolo giochi che possano dare spazio alla dimensione fisica e a quella mentale, olfattiva. Se abbiamo un soggetto irrequieto praticheremo giochi che richiedono calma e concentrazione. 

Per esempio: vogliamo insegnare a un cane a entrare in una scatola con le quattro zampe. Mostreremo al cane la scatola, magari metteremo dentro dei bocconi e inviteremo il cane ad allungarsi verso di essa, ogni volta elogiandolo. Piano piano, faremo entrare tutte e quattro le zampe premiandolo. Con questo semplice esercizio abbiamo lavorato sulla collaborazione col proprietario, sulla motricità (coordinazione ed equilibrio), sulla fiducia in sé e verso gli altri, sul riconoscimento di un ruolo. 

Giocare con il proprio cane, oltre a dare al proprietario gioia e soddisfazione, è utile per il suo sviluppo motorio e comportamentale. A riguardo, si possono trovare diversi libri che raccontano il gioco con il nostro amico a quattro zampe.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: