L’ansia da separazione nel cane: come intervenire

Sara Bovio | martedì 3 maggio, 2022

L’ansia da separazione del cane è una problematica comportamentale molto diffusa che può colpire a qualunque età. È causata da un errato rapporto sociale tra cane e proprietario ma può essere corretta.

Tornate a casa dopo una faticosa giornata di lavoro e non vedete l’ora di riposarvi un po’. Aprite la porta ed è come trovarsi su un campo di battaglia: oggetti e mobili distrutti, porte rovinate, divano a pezzi, vestiti sparsi sul pavimento, pipì a terra e molto altro. Questi comportamenti del cane potrebbero essere scambiati dai proprietari per dispetti o per noia e rappresentare invece la conseguenza di quella che è chiamata “ansia da separazione”. Il cane è un animale molto sociale e stare solo per parecchie ore al giorno può trasformarsi in una situazione difficile da accettare. 

Ansia da separazione in cani cuccioli e adulti

Alcuni cani manifestano l’ansia da separazione fin da cuccioli, altri più tardi, in conseguenza di eventi che hanno determinato un cambiamento importante nella loro vita come l’arrivo di un bambino o un trasloco. Come si può intervenire per affrontare questo problema comportamentale? Fin da cucciolo occorre abituare il cane a stare solo per periodi progressivamente maggiori, a non rispondere a tutte le sue richieste di attenzione e a premiarlo quando è tranquillo. Impedire al cucciolo di seguirvi ovunque è una buona strategia per contenere il problema: una porta chiusa deve rappresentare una condizione normale e accettabile nella quale il cane semplicemente aspetta che il proprietario torni. Inoltre, è molto importante che fido sia abituato a svolgere un’adeguata attività fisica e mentale, come passeggiate e giochi interattivi. 

Serve mettere il cane in punizione?

Qualora durante la vostra assenza abbia sporcato o distrutto qualcosa, sappiate che mettere in punizione il cane non serve; non ne capirà il motivo. Ricordate di interagire con il vostro cane solo quando è tranquillo, soprattutto al rientro a casa, e di non dargli attenzione se abbaia o mugola. Se nonostante i vostri sforzi le manifestazioni dell’ansia da separazione nel vostro cane persistono, provate a chiedere consiglio a un medico veterinario esperto in comportamento. 

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: