Il gerbillo della Mongolia: un animale curioso che scava e batte i piedi

Giulia Delvecchio | mercoledì 3 agosto, 2022

Il Meriones unguiculatus è un mammifero roditore che non ama la solitudine: abituato a vivere in colonie, necessita di compagnia. Non morde quasi mai e, spesso, all’unisono con i suoi simili, batte i piedi.

Il gerbillo della Mongolia è un ottimo animale da compagnia: curioso, docile e divertente da osservare; non tende a fuggire o rifugiarsi quando percepisce movimenti o rumori improvvisi ma, al contrario, ne è attratto. Per questo motivo, il gerbillo non si spaventa facilmente e non morde quasi mai.

Il gerbillo della Mongolia come animale da compagnia

Il gerbillo della Mongolia è un animale sociale che allo stato naturale vive in colonie di circa venti individui, con una sola coppia riproduttiva, pertanto non è consigliabile ospitare un solo individuo. Al tempo stesso, i gruppi devono essere formati precocemente, prima delle dieci settimane di vita, meglio se con soggetti della stessa nidiata e anche dello stesso sesso. Inserire individui di età superiore può indurre lotte e aggressioni, anche con esiti fatali. Se i gruppi sono formati correttamente, ci accorgeremo che i gerbilli amano rincorrersi, giocare alla lotta, lavarsi a vicenda e dormire vicini.

Perché il gerbillo della Mongolia batte i piedi e scava?

Come i conigli, i gerbilli possono battere i piedi in caso di situazioni di stress o allarme, come avvertimento per gli altri membri del gruppo alla lotta o alla fuga. Il tonfo che sentiamo è dovuto al battito di entrambe le zampe posteriori sul suolo.

Spesso, se un gerbillo è spaventato e inizia a sbattere i piedi, anche i compagni iniziano a farlo: l’intensità del suono può essere diversa in base all’urgenza o al significato, ma solitamente si tratta di rumori abbastanza forti.

La natura contagiosa di questo comportamento implica che, se in casa è presente un suono ritmico o un rumore simile a un click, questi animali possano iniziare a battere i piedi. Questo comportamento si riscontra anche nei rituali di accoppiamento.

I gerbilli selvatici vivono in un complesso sistema di tunnel e cunicoli, per questo motivo è importante mettere a disposizione dei gerbilli domestici un alloggiamento con fondo solido e con un substrato non abrasivo: pellet di legno e carta riciclata, o fieno morbido e carta a pezzi. È da evitare invece la lettiera per gatti, quella in tutolo di mais, o la sabbia di mare o di fiume.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: