Il cucciolo morde mani e piedi per istinto?

Chiara Suardi, Educatrice cinofila | domenica 19 giugno, 2022

Spesso, quando si porta a casa un cucciolo di cane, questo inizia a mordere mani, piedi e tutto quello che trova sottocchio.

Il cucciolo che morde mani e piedi del padrone è qualcosa che si sente sovente. Tuttavia, il pensiero che il morso sia un comportamento innato del cucciolo, non è del tutto vero.

Il morso del cucciolo: l’educazione della mamma

Il cucciolo non nasce con l’inibizione al morso. Verso i 30 giorni, viene insegnato al cucciolo che se morde troppo forte uno dei suoi fratelli, l’altro cucciolo o lo morde ancora più intensamente o guaisce facendogli capire che gli ha provocato dolore. Ancora, il cucciolo che morde può venire sgridato dalla mamma che, attraverso una ringhiata e il prendere il muso tra la bocca, senza stringere, gli spiega come quel gesto non sia un comportamento corretto. Questo atteggiamento materno ha lo scopo di evitare ferite tra cani. 

Come insegnare al cucciolo a non mordere mani e piedi

Quando giunge a casa, allontanandosi quindi dalle sgridate della mamma, il cucciolo torna ad esercitare la pressione del morso pari a quella usata sui suoi fratelli, ma sulle nostre mani o sui nostri piedi, provocandoci talvolta anche delle ferite. Il cucciolo, quindi, deve imparare a non mordere troppo forte, non fare pressione con la bocca, deve imparare a lasciare subito e non prendere in bocca mani e piedi. Ogni volta che si mostra desideroso di mordere offritegli un masticativo di carne essiccata o un giocattolo, un ‘salamotto’ o un nodo di corda. Piano piano insegnerete così al vostro cucciolo a lasciare la presa, offrendo in cambio un bocconcino e dicendo la parola ‘lascia’ non appena mollerà l’oggetto. Se interromperete il gioco troppo presto o troppo bruscamente, tuttavia, vi ritroverete con un cucciolo ancora con la voglia di mordere che direzionerà il morso sulla prima cosa disponibile una volta tolto il gioco: le vostre mani e i vostri piedi.

Come comportarsi quando il cucciolo vuole mordere adulti, anziani o bambini

Fin dal suo ingresso in casa dovete evitare di far giocare il cucciolo con mani e piedi, e se prova a farlo mettete le braccia conserte e interrompete l’interazione, qualunque sia il suo atteggiamento. Evitate di provocarlo e se vi morde ancora provate a distrarlo con un suono, un fischio, e quando lascia fategli i complimenti e premiatelo con un gioco o con un bocconcino. Se proprio non dovesse smettere, potreste gridare con tono acuto e smettere completamente l’interazione. Evitare di sgridare o, peggio ancora, dare delle pacche. Infine, ricordate che il cane giocherà con bambini e anziani nella stessa maniera in cui lo fa con voi e che, soprattutto nei momenti di stanchezza od eccitazione, il rischio di morso aumenta. Se il bambino corre o è agitato trametterà per osmosi questa emozione al cane che inizierà a mordere e saltare addosso. È assolutamente importante sorvegliare l’interazione cane-bambino e soprattutto interromperla il prima possibile, se necessario, per evitare spiacevoli conseguenze. In conclusione, il cucciolo non morde mani, piedi o braccia per comportamento innato e insegnargli a smettere, attraverso i corretti modi sostitutivi, è fondamentale per la salvaguardia vostra, dei più piccoli e dei più anziani.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: