Dal Ces di Las Vegas arrivano innovazioni “smart” per gli animali

Alessio Pagani | giovedì 12 gennaio, 2023

Collari e tappetini che monitorano lo stato di salute dei pet, app per il riconoscimento “nasale” e mangiatoie tecnologiche per uccellini. Ecco le innovazioni più originali presentate alla più grande fiera di elettronica al mondo.

Dalla città che non dorme mai, Las Vegas, arrivano interessanti indizi sul futuro della tecnologia a misura di pet. Con attenzioni crescenti per questo mercato e nuovi dispositivi in grado di migliorare la vita di padroni e animali. È stato presentato da una start up francese, per esempio, il collare che monitora l’attività, fisica e cardiaca, del cane ed è in grado, poi, di trasmette i dati anche al veterinario di fiducia. Lo smart dog collar di Invoxia, poi, riesce a fornire una panoramica di altri parametri, come le ore di sonno dell’animale domestico e la posizione del proprio quattrozampe attraverso la localizzazione GPS.   

«Con l’avanzare dell’età del pet, problemi cardiaci come questi sono destinati ad aumentare», spiegano da Invoxia, e il collare è una sorta di strumento in grado di monitorare costantemente la situazione. Costa 149 dollari negli Stati Uniti, dove è disponibile un abbonamento mensile (per altri 8,25 dollari) a un’app che analizza i dati e li condivide con il medico veterinario.   

Arriva, invece, dalla startup torinese Domethics, il primo tappetino smart, denominato CarePet. In pratica si posiziona nella cuccia, controlla qualità del sonno, battito cardiaco e respiro e “avverte” se rileva anomalie. Dovrebbe arrivare sul mercato a giugno, a un prezzo di 100-150 euro.  

Dalla Spagna, invece, ha fatto parlare gli appassionati di tecnologia e animali riuniti a Las Vegas il software di riconoscimento che utilizza l’intelligenza artificiale per identificare un quattrozampe dal… naso! Si calcola, infatti, che solo in Spagna ogni anno vengano persi o abbandonati 162.000 cani e 124.000 gatti e questo sistema potrebbe identificarli in maniera inequivocabile.

L’altra innovazione per animali, questa volta dotati di piume, finita sotto i riflettori è Bird Buddy, una mangiatoia intelligente per uccelli che registra ogni volta che uno di loro vi si posa sopra. Inoltre, utilizza l’intelligenza artificiale per riconoscere più di 1.000 specie, motivo per cui i suoi creatori la paragonano a una sorta di osservatore in grado di censirli e tenere sotto controllo l’ambiente dei volatili.   

(Foto d’apertura: @tuviedesign)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche