Cosa fare con un gatto impaurito

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | sabato 6 agosto, 2022

In situazioni di emergenza potremmo trovarci di fronte ad un gatto impaurito. È bene sapere come approcciarsi per evitare di spaventarlo o di farlo sentire maggiormente in pericolo.

In alcune situazioni, potremmo trovarci di fronte ad un gatto spaventato: nella migliore delle ipotesi non avremmo necessità di interagire con lui e potremmo semplicemente allontanarci, così da fargli capire che non deve temerci, ma potrebbe anche capitare di dover entrare in contatto con lui, di doversi avvicinare o di doverlo contenere: ad esempio durante una visita dal veterinario o ad una situazione di emergenza, come il soccorso ad un gatto fuggito o ferito. 

Cosa evitare se il gatto è spaventato

In tutti questi casi, è bene conoscere l’approccio migliore per diminuire lo stress dell’animale e il rischio di reazioni aggressive legate alla paura. Se non c’è fretta di avvicinarsi, meglio non farlo subito. Il gatto deve avere il tempo di capire quali sono le nostre intenzioni, quindi è bene restare fermi, evitare di allungare le mani verso di lui all’improvviso o di incombere con il nostro corpo dall’alto. Evitare, anche, di fissarlo negli occhi o di metterlo in condizione di sentirsi senza vie di fuga. Se il gatto sceglie cautamente di avvicinarsi e annusarci, bisogna restare fermi, non muoversi e non cercare di afferrarlo, perché scateneremmo subito una fuga o una reazione aggressiva. L’animale deve capire che può fidarsi e avvicinarsi senza temere che gli verrà fatto del male. 

Come afferrare un gatto impaurito

Se è necessario contenelo, meglio farlo senza “placcarlo” e sicuramente senza afferrare il gatto per la collottola: questo è un metodo molto usato, sia dai proprietari che da molti veterinari, ma induce reazioni di paura, dolore e perdita di controllo della situazione. Lo stato emotivo del gatto peggiorerebbe e non aiuterebbe ad eseguire un contenimento corretto con poco stress. 

Se necessario, è meglio usare un telo (coperta, asciugamano o ciò che abbiamo a disposizione) per contenere in modo più delicato il gatto, soprattutto se impaurito. Se si avvolge il corpo del gatto si dà un maggiore senso di protezione e si riduce il rischio di graffi o morsi. 

Inoltre, coprendo gli occhi, sarà più facile ottenere in modo non coercitivo una risposta di immobilità.

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: