Come si insegna il richiamo a un cane?

Chiara Suardi, Educatrice cinofila | lunedì 6 giugno, 2022

Non sai come si insegna il richiamo a un cane? Ricorda che è importante iniziare fin da cuccioli e procedere con vari step, tenendo conto di quali siano gli stimoli più distraenti per il nostro cane.

Insegnare il richiamo a un cane è il cruccio di molti proprietari, tanto che alcuni addirittura arrivano a non lasciare libero l’animale per paura che non torni. In realtà, il richiamo mette a nudo molti aspetti della nostra relazione con il cane. Innanzitutto chiediamoci perché il cane torna dal proprietario. Il cane torna quando sa che dall’altra parte c’è una persona con la quale è importante vivere, con la quale ci si diverte, si gioca ma che è anche punto di riferimento stabile nella sua vita. 

Come lavorare sul richiamo del cane

Per lavorare sul richiamo del cane è importante iniziare subito dai primi mesi lasciando il cucciolo libero in giardino o, se si riesce, al parco, ricordando che un cucciolo non si allontana mai troppo dal suo proprietario. Se il cucciolo ritorna al richiamo premiatelo con un bocconcino, una carezza, un gioco e seguitate a farlo numerose volte senza mai mettere il guinzaglio. Questo accorgimento è essenziale per evitare che il cane associ al richiamo una conseguenza spiacevole ossia una limitazione della propria libertà. In seguito si potrà mettere il guinzaglio dopo uno dei tanti richiami, facendo passare questa eventualità come una delle possibili variabili che seguono il richiamo. 

Come rinforzare il richiamo del cane: procediamo per gradi

Altra osservazione che spesso viene messa in evidenza è che il cane torna al richiamo a casa ma fuori no. Questo accade perché la casa è un ambiente conosciuto, con pochi stimoli distraenti, mentre l’ambiente esterno non lo è. A seconda della razza e della personalità di ogni singolo cane, differenti tipologie di stimoli attireranno la sua attenzione. Se abbiamo un cane ipersocievole con i suoi simili, il richiamo in presenza di altri cani sarà l’ultimo step da eseguire. Si può iniziare da un richiamo in ambiente aperto senza persone, oggetti inanimati, suoni e rumori e via via si aggiungeranno delle difficoltà. Quando il vostro cane arriverà da voi in presenza di molte distrazioni, avrete raggiunto l’obiettivo: ricordatevi che per ottenere ciò dovrete essere attraenti, un vero punto di riferimento per il vostro amico a quattro zampe. Sulla scheda razze di PetMe sarà possibile scoprire tutte le caratteristiche dei cani e comprendere come comportarsi con loro in ogni occasione.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: