Come comunicare con il proprio cane

Redazione | giovedì 26 maggio, 2022

Comunicare con il proprio cane è molto importante. Cani e proprietari si scambiano, a volte inconsapevolmente, segnali che se non colti o non capiti possono dar luogo a fraintendimenti. Per questo è importante imparare a riconoscerli e a non umanizzarli.

Come comunicare con il proprio cane

Riuscire a comunicare in modo efficace con il nostro cane è fondamentale per creare con lui una relazione stabile senza fraintendimenti che potrebbero portare a situazioni anche spiacevoli. I cani non comunicano a parole ma ci mandano continuamente dei segnali, tramite i quali cercano di farci capire quando sono ben disposti nei nostri confronti, quando hanno voglia di giocare, quando invece sono a disagio o hanno paura. La comunicazione non verbale però non è a senso unico, anche i proprietari inconsapevolmente, inviano messaggiutilizzando il canale visivo, tattile, uditivo, olfattivo. 

Umanizzare i cani è un errore

È importante imparare a cogliere i messaggi e a non antropomorfizzare il cane, ovvero umanizzare il suo comportamento, poiché il rispetto delle sue esigenze etologiche e la sua tutela sono importanti e vanno sempre garantiti. Dal pensare che il nostro cane ci capisca come ci capirebbe un altro essere umano nascono i fraintendimenti tra la nostra specie, che comunica soprattutto con il linguaggio verbale, e la specie canina, che comunica soprattutto con il linguaggio non verbale. Parlare con il cane non prestando attenzione ai nostri gesti e alle nostre posture ed espressioni facciali crea spesso incomprensioni. 

Il miglior linguaggio per comunicare con il cane

La regola d’oro per una comunicazione efficace con il cane è semplicità e coerenza. Esistono alcuni punti chiave nella comunicazione uomo-cane che la rendono realmente efficace, tra cui premiarlo sempre quando si comporta in modo corretto e quando porta a termine ciò che gli abbiamo insegnato. Attenzione anche alla psicologia del cane: è più efficace dire al cane cosa vogliamo che faccia, invece di dirgli cosa non vogliamo che faccia. È poi importante cercare di prevenire i comportamenti indesiderati o intervenire in modo tempestivo per interromperli: a volte può bastare anche solo ignorarli, per poter comunicare al meglio con il proprio cane anche in futuro.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: