Come cambia il carattere del gatto dopo la sterilizzazione

Elisabetta Scaglia, Medico veterinario | giovedì 13 ottobre, 2022

Secondo alcune credenze, la sterilizzazione del gatto comporterebbe lo sviluppo di apatia o poco interesse al gioco. Niente di più sbagliato! Il cambiamento principale si riscontra nell’aumento dell’appetito.

L’intervento di sterilizzazione del gatto, detto gonadectomia in termine tecnico, rappresenta l’operazione chirurgica più diffusa nella pratica ambulatoriale veterinaria. Sebbene si conoscano i cambiamenti fisiologici che avvengono in seguito a questo intervento, sia nel gatto maschio sia nella femmina, non sono molto note le conseguenze a livello comportamentale dopo la sterilizzazione

Uno studio ha indagato questo aspetto, tramite questionari sottoposti ai proprietari di 40 gatti sterilizzati, prima e dopo l’intervento. Sono stati indagati diversi comportamenti tipici della specie felina, osservando eventuali evoluzioni e cambiamenti degli stessi prima e dopo l’intervento (a distanza di 10, 30, 90, 180 e 270 giorni dalla sterilizzazione). 

Il comportamento del gatto sterilizzato

Alcuni comportamenti del gatto sterilizzato non hanno mostrato variazioni significative dopo la gonadectomia, altri invece si sono modificati, in diversa misura. 

Il comportamento alimentare è stato quello dove si sono riscontrate le maggiori variazioni: 

  • l’appetito risulta aumentato nella maggior parte dei gatti sottoposti allo studio: 82,5 % a 270 giorni dall’intervento;
  •  la velocità di assunzione del cibo risulta aumentata: 62,5 % dei gatti a 270 giorni dalla sterilizzazione. 

Nei gatti che presentavano disturbi eliminatori prima dell’intervento (eliminazione inappropriata o marcatura con urine e/o feci), il disturbo si riduce dopo la sterilizzazione fino a essere pari a 0 dopo 180 giorni. 

Sicuramente l’intervento di gonadectomia è efficace per ridurre la marcatura sessuale, legata alla presenza degli ormoni sessuali, mentre può esserlo meno, o del tutto inefficace, in caso di marcature o eliminazioni dovute ad altre cause.

Tra i comportamenti che non hanno subito modificazioni ci sono:

  1. graffiare le superfici;
  2. comportamento di riposo;
  3. comportamento esplorativo; 
  4. tendenza al gioco.

Questo smentisce la credenza infondata che i gatti sterilizzati siano più tranquilli, quasi apatici e poco interessati al gioco e alle interazioni. 

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: