Una vita da gatto: la pubblicità punta sui mici

Alessio Pagani | sabato 7 gennaio, 2023

È un felino il protagonista della nuova campagna Valtur. Metafora di una vita emozionante e rilassante, suscita empatia senza mai rinunciare al richiamo della libertà.

Ormai sono parte integrante della famiglia e le pubblicità non sono da meno. Sempre più spot pubblicitari, infatti, fanno ricorso agli animali domestici, cani e gatti su tutti, per dare enfasi ai loro prodotti.   

Non è da meno l’azienda del settore turistico Valtur che, per lanciare le proprie proposte invernali, ha scelto di utilizzare il gatto come metafora di una vita emozionante e rilassante allo stesso tempo. È nata così la campagna «Vita da gatto». «Hai mai sognato di fare la vita di un gatto?», chiede, infatti, il tour operator ai suoi potenziali clienti. «Perché con noi potrai divertirti, rilassarti, fare sport, esplorare e qualsiasi altra cosa ti venga in mente. Libero, proprio come farebbe un felino».  

Il brand ha voluto mettere al centro del suo racconto proprio questo animale domestico, capace di suscitare emozioni ed empatia, senza rinunciare all’eleganza e al suo richiamo ancestrale verso la libertà. E facendo leva  sull’immaginario collettivo: ovvero quella punta di “invidia” che almeno una volta nella vita ognuno di noi ha provato nei confronti di un gatto super coccolato.  

Messa a punto dall’agenzia SuperHumans, la pubblicità punta forte sul parallelismo tra la vita senza costrizioni, appagata, piena di coccole e gratificazioni di un felino molto amato e le esperienze che possono essere offerte dell’universo invernale Valtur, con i suoi resort alle Mauritius, Zanzibar oppure Cervinia. «Il momento storico è complesso e anche per questo abbiamo voluto un soggetto che coinvolgesse trasversalmente le persone puntando su elementi gentilmente forti come la cura, l’ironia e la spensieratezza. E che riuscissero a superare per differenza toni di ostentazione e clamore, stilemi un po’ triti di molta comunicazione contemporanea dedicata al turismo», ha sottolineato Sara Prontera, direttore marketing Gruppo Nicolaus Valtur. Perché il gatto si sa, sa godersi la vita, ma senza mai darlo a vedere.

(Foto d’apertura: IPA)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: