Una Tac per la tartaruga Ripley

Alessio Pagani | martedì 26 aprile, 2022

L’animale, con problemi a una zampa, è stato sottoposto all’esame nel reparto di pronto soccorso della città texana di Abilene. Ora medici e veterinari metteranno a punto una cura.  

Una visita speciale per Ripley, una tartaruga di Aldabra che vive allo zoo di Abilene, in Texas. L’animale di 12 anni – appartenente a una tra le specie più grandi, proveniente dalle isole dell’atollo di Aldabra, nelle Seychelles – aveva manifestato infatti «alcuni sintomi di fastidio alla zampa posteriore sinistra». Così i veterinari dello zoo hanno deciso di vederci chiaro. «I controlli iniziali non avevano rivelato alcuna anomalia», hanno sottolineato, «quindi, per approfondire la diagnosi, dovevamo scavare più a fondo. Era indispensabile eseguire una Tac». Procedura delicata che ha richiesto l’assistenza della clinica d’urgenza della cittadina texana, la My Emergency Room. Così è stata messa a punto una procedura particolare per trasportare l’animale, del peso di oltre 80 chili. Posizionata su una barella speciale ha raggiunto il reparto di radiologia della clinica in assoluta sicurezza e lì sono iniziati i preparativi per l’esame. Ripley è stata «leggermente sedata prima della Tac» e tutto «si è svolto senza alcun problema». 

Ora, con la procedura completata, i veterinari dello zoo aspettano di valutare l’esito e i risultati di altri accertamenti cui la tartaruga è stata sottoposta. «Nel frattempo monitoreremo le sue condizioni. E predisporremo un piano di trattamento su misura per lei, con l’obiettivo di aiutarla a riprendersi il prima possibile». Clay Carabajal, il supervisore della conservazione dello zoo di Abilene, ha intanto voluto ringraziare la clinica per il supporto. «Abbiamo ricevuto un aiuto straordinario e di questo dobbiamo rendere merito alla nostra comunità. Supportano il parco e ogni volta che abbiamo bisogno di qualcosa, sono lì per noi. E il pronto soccorso ne è un ottimo esempio». 

(FOTO: Abilene Zoo, My Emergency Room 24/7)

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: