Silvia Toffanin tiene a battesimo i pinguini dell’Acquario di Genova

Alessio Pagani | venerdì 24 giugno, 2022

La conduttrice e i suoi due figli hanno scelto direttamente i nomi di una femminuccia di Papua, chiamata Ohana, e di un maschietto di Magellano, Portofino.

Festeggiati oggi i quattro baby pinguini nati l’estate scorsa all’Acquario di Genova: nella vasca subantartica una madrina d’eccezione, Silvia Toffanin, ha salutato e “battezzato” i pinguini, affiancando lo staff durante la sessione del pasto. In occasione dell’evento è stato ufficializzato anche il sesso dei pulcini che solo l’esame del DNA ha rivelato, diversi mesi dopo la loro nascita, grazie all’analisi di una loro piuma. I giovani esemplari sono una femmina di pinguino Papua (Pygoscelis papua), nata il 2 luglio e figlia di Kowalski, primo pinguino Papua a nascere all’Acquario nel luglio 2017; un maschio e due femmine di pinguino di Magellano (Spheniscus magellanicus), venuti al mondo a giugno scorso da una cova singola e da una “gemellare”. Per partecipare alla cerimonia gli animali hanno raggiunto, come avviene quotidianamente, il retrovasca per ricevere la loro abituale porzione di pesce, ma questa volta ad assistere era presente anche la conduttrice, compagna di Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato di Mediaset, con i figli, Sofia Valentina e Lorenzo Mattia. I bambini così hanno potuto conoscere da vicino questi particolari uccelli acquatici e chiamarli con i nomi che hanno scelto per loro: Ohana, per la piccola Papua, e Portofino, per il giovane pinguino di Magellano. I nomi delle altre due femmine di Magellano, Saetta e Tempesta, sono stati scelti, invece, dallo staff dell’Acquario.

Animali particolari i pinguini sono famosi per le loro cure parentali: lunghe e attente. Iniziano nella fase prenatale con la cova alternata da parte dei genitori e proseguono dopo la schiusa delle uova con la protezione e l’accudimento dei pulcini. Entrambi i genitori, poi, si occupano della somministrazione dei pasti ai piccoli, rigurgitando nel loro becco alimenti predigeriti fino allo svezzamento che viene raggiunto tra le 9 e le 17 settimane. Attualmente i quattro pulcini si nutrono direttamente dalle mani dello staff, due volte al giorno, con una dieta a base di aringa, spratto e capelin. Il pubblico può ammirarli nella vasca a loro dedicata che ospita 12 Papua e 14 pinguini di Magellano, oltre ai quattro esemplari più giovani. Pensata per riprodurre al meglio gli habitat delle due specie, ha una temperatura dell’acqua variabile tra i 6 a 10° C, mentre quella dell’aria oscilla tra gli 8 a 12° C, a seconda delle stagioni.

(Nella foto d’aperura: Silvia Toffanin con i figli Lorenzo Mattia e Sofia Valentina posa insieme a Giuseppe Costa, Presidente e Amministratore Delegato di Costa Edutainment Spa, società che gestisce l’Acquario di Genova)

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: