Il leone con la criniera incredibile

Alessio Pagani | venerdì 10 giugno, 2022

La strana “capigliatura” di un leone bianco dello zoo di Guangzhou in Cina è diventata virale. Ma dal parco assicurano: «Solo merito dell’umidità, nessun intervento umano».

Tanto strana da sembrare voluta. Anzi, acconciata. Sforbiciata dopo sforbiciata. Fino a ricordare il tipico caschetto degli Anni 60, quello dei primi cantanti rock. Così un leone albino è diventato famoso sul web. A immortalarlo sono stati i visitatori dello zoo cinese di Guangzhou, dove è ospitato il grande felino, con alcuni scatti diventati virali sui social network di Pechino e, a stretto giro, sulle altre piattaforme occidentali. Nelle foto, il leone maschio ha una criniera che sembra una vera e propria acconciatura, caratterizzata da una frangia corta sul davanti e lunghi ciuffi di pelo voluminosi che cadono sul retro. Al punto che se ai più ha ricordato i caschetti tipici dei Beatles, ad altri, più legati all’immaginario sportivo, ha rimandato alla mente l’acconciatura Anni 90 del tennista americano Andre Agassi.

Al di là dei riferimenti pop questa criniera talmente che sembra essere frutto dell’intervento di un parrucchiere, ha innescato più di una discussione. L’intervento del “barbiere” però è stato smentito con forza dal parco cinese, che ha dovuto inviare una comunicazione ufficiale ai media locali per garantire che la pettinatura dell’animale era stata “curata” dal leone stesso e che i custodi non avrebbero «mai osato provare a gestire la criniera del grande felino». Anche per ragioni di sicurezza. Nella sua dichiarazione al Guangdong, lo zoo, ha aggiunto che la voluminosità della criniera «è probabilmente legata al tasso elevato di umidità nell’area».

(Foto: Facebook/James Wong)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche