Pitone di 5 metri operato al Canc di Grugliasco

Alessio Pagani | martedì 13 settembre, 2022

È servita un’equipe di sei persone per trasportare sul tavolo della sala operatoria lungo sei metri il serpente colpito da un blocco intestinale. L’intervento è perfettamente riuscito.

Intervento eccezionale al Canc, il Centro animali non convenzionali con sede a Grugliasco, in provincia di Torino. Sul tavolo operatorio – o per meglio dire sui tavoli visto che ne sono serviti sei, posizionati uno accanto all’altro – è finito, infatti, Pippo, un pitone albino, legalmente posseduto da un provato cittadino, lungo ben 5 metri e del peso di oltre 58 chili. L’animale soffriva da tempo al punto che da circa nove mesi aveva smesso di mangiare. La diagnosi dell’equipe veterinaria del Canc, arrivata dopo una Tac, ha così svelato il suo problema: il grosso rettile di 23 anni soffriva di un grave blocco intestinale. Un’ostruzione lunga circa un metro che doveva essere rimossa chirurgicamente.

Da qui ha preso il via la complicata attività di allestimento dalla sala operatoria: un tavolo solo, infatti, non poteva bastare. Se nella Tac l’animale era, infatti, entrato praticamente ripiegato su se stesso, nelle delicate fasi dell’intervento chirurgico serviva che fosse quanto più disteso possibile. Così si è creata una sala operatoria speciale, allestendo, per l’insolito paziente, un tavolo su misura, lungo circa 6 metri. Dopodiché sono iniziate le procedure mediche. Pippo è stato così addormentato e poi operato. «L’intervento è riuscito», hanno spiegato dal Canc, «e se tutto andrà bene tra qualche giorno questo pitone potrà tornare a casa».

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche