Perché i gatti fanno le fusa?

Daniela Bilanzuoli | mercoledì 19 ottobre, 2022

Per quanto le fusa siano frequenti, le loro cause non sono del tutto conosciute. Studi scientifici in corso stanno cercando di scoprire l’origine e il significato di questo consueto “brontolio”.

I gatti sono gli unici felini a fare le fusa: è un linguaggio comunicativo che solitamente viene dato per scontato, ma la sua origine è misteriosa. Sono diversi i momenti in cui il gatto emette questo suono gutturale, comunemente detto “fare le fusa”, di cui si conosce ancora poco.

«Non è ancora stato chiarito quale sia l’origine precisa delle fusa del gatto dal punto di vista della sua anatomia. Molto probabilmente sono vibrazioni prodotte a livello della laringe, però il meccanismo esatto di come il gatto le produca non è chiaro. L’ipotesi più accreditata è che possano essere vibrazioni sonore emesse dalla zona della gola», spiega Elisabetta Scaglia, medico veterinario e membro del comitato scientifico di PetMe. 

Non tutti i gatti, però, sono uguali: alcuni non fanno mai le fusa, altri invece le fanno costantemente. Quando i felini producono questo suono, i motivi potrebbero essere due, spiega la veterinaria: «Il gatto tende a fare le fusa in situazioni di benessere, quando è rilassato, nelle interazioni sia con gli altri gatti sia con il proprietario. Si è visto che alcuni gatti tendono a fare le fusa anche quando non stanno bene. 

«Quando c’è una situazione di malessere fisico o emotivo, questo suono sembra essere una sorta di rassicurazione, il gatto fa le fusa per calmarsi, è un suono che auto-rilassa», continua Scaglia. Capita spesso, infatti, che i felini facciano le fusa anche dal veterinario, quando sono spaventati.

Si tratta comunque di una forma di comunicazione utilizzata solo dai gatti. I proprietari conoscono questo suono perché quando accarezzano il proprio animale questo si rilassa così, cercando le coccole e facendo le fusa. Ma, per quanto comune, si tratta di un comportamento ancora oggi molto studiato. 

«Anche la mamma fa le fusa mentre allatta i gattini. Si genera, quindi, rilassamento che viene poi indotto anche nell’altro. I gattini che succhiano il latte dalla mamma, ascoltando questo suono si rilassano, con la conseguenza che il momento di attaccamento ne viene favorito», spiega Elisabetta Scaglia. «Questo è ciò che al momento è emerso dagli studi scientifici, ma ci sono tanti aspetti che devono ancora essere compresi», conclude la veterinaria.

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: