Ondata di gelo negli Usa, mobilitati tutti i rifugi per animali 

Alessio Pagani | venerdì 30 dicembre, 2022

I volontari lavorano senza sosta per trovare un riparo al caldo per cani e gatti senza casa. Intanto in Florida le iguane cadono dagli alberi pietrificate dal freddo.

Ha superato la drammatica quota di 60 unità il bilancio delle vittime della tempesta artica che sta flagellando in questi giorni gli Stati Uniti. La zona più colpita resta quella di Buffalo, nello Stato di New York. Nella città ci sono ancora 4.000 case senza elettricità e riscaldamento. Il “bomb cyclone” ha provocato vittime, però, anche in altri 12 Stati: Colorado, Illinois, Kansas, Kentucky, Michigan, Missouri, Nebraska, New York, Ohio, Oklahoma, Tennessee e Wisconsin.

«In alcune zone stare all’aperto», ha avvertito il National Weather Service, «potrebbe portare al congelamento in pochi minuti». Anche per questo le associazioni e i rifugi che si prendono cura degli animali domestici rimasti senza casa si sono mobilitati per far fronte all’emergenza. L’obiettivo è triplice: proteggere al caldo gli esemplari ospitati nei rifugi, invitare tutti a tenere gli animali dentro casa e segnalare episodi di abbandono al gelo.  

Temperature insolitamente basse anche in Florida, dove è andato in scena uno spettacolo raro, ma ormai noto: decine di iguane giacciono congelate nelle strade dopo essere cadute dagli alberi su cui vivono, a causa delle temperature in picchiata. Le iguane sono animali a sangue freddo: rallentano il metabolismo o si immobilizzano quando le temperature scendono tra i 4 e i 9 gradi centigradi. Possono cadere dagli alberi, ma non sono morte: nella maggior parte dei casi, se lasciati in pace, questi rettili sopravvivono e si “sbloccheranno” una volta che la temperatura salirà di nuovo. «Il freddo è una cosa molto, molto pericolosa per loro, perché provengono da parti dell’America centrale e meridionale vicine all’equatore, dove fa sempre molto caldo», spiegano gli esperti. Le iguane verdi, infatti, sono considerate una specie invasiva, non sono native della Florida ma, secondo quanto riporta la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission, sono entrate nel Paese attraverso le navi da carico. Possono pesare fino a 7,5 chili e misurare oltre 1,5 metri di lunghezza. Soffrono terribilmente le temperature più rigide e dunque per loro questa insolita ondata di gelo è ancora più pericolosa.  

(Foto d’apertura: @thekoreatimes_official)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche