Musica e cromoterapia: l’hotel dei gatti

Alessio Pagani | lunedì 11 aprile, 2022

A Milano nasce ha aperto i battenti un innovativo hotel per gatti: musica classica diffusa a basso volume, cromoteria e aromaterapia per il relax. E una webcam a disposizione dei padroni per seguirli da lontano

Cromoterapia, aromaterapia, musica classica diffusa a basso volume. C’è questo e tanto altro a “La Casa del Gatto”, vere e proprio hotel per gatti che ha aperto i battenti a Milano (in via Soderini 9). L’idea è venuta a Cosetta Bosi, titolare dell’allevamento “Casa Dolce Cosi” di gatti British short & long hair a Casorate Primo, nel Pavese, insieme con Michela Nardella e Silvia Conti, la responsabile della struttura. Una squadra rosa che ha messo a punto un servizio davvero unico, dagli spazi, all’accoglienza, passando per i servizi. «Tutto è focalizzato sul benessere psicofisico dei gatti che saranno nostri ospiti», sottolinea Silvia Conti, «perché dobbiamo ridurre al minimo, fino ad annullarlo, l’eventuale stress subito dal gatto in un nuovo ambiente». Ecco allora luci soffuse tendenti al blu, diffusori di feromoni per il rilassamento e sonate operistiche a volume ridotto. Senza dimenticare i comfort dei box: “camerette” singole, per coppie, cioè “matrimoniali”, e persino plurifamiliari. Dentro cucce morbide dove accoccolarsi, casette in cui nascondersi e molte mensole su cui arrampicarsi. E quando si lascia il proprio animale a soggiornare nella struttura, collocata in una zona centrale del capoluogo milanese ma in un cortile interno per evitare che i rumori del traffico infastidiscano i gatti, si viene invitati a scaricare sul cellulare un’app che consente di seguirlo in qualunque momento da remoto tramite webcam. «Un servizio che rende più sicuri i proprietari», evidenzia Conti, «e anche noi». E poi coccole giornaliere, attività di gioco e cura del corpo per i mici.

Le tariffe? Si parte da una base che varia dai 15 ai 30 euro al giorno, a seconda della dimensione della “camera”. Attivo, dal giorno dell’apertura, anche un servizio solidale. «In seguito dell’emergenza Ucraina», fanno sapere dalla “Casa del Gatto”, «mettiamo a disposizione degli spazi per i gatti che, con i loro padroni, sono riusciti ad arrivare in Italia scappando dalla guerra e hanno bisogno di tempo per trovare una sistemazione definitiva».  

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: