L’erba gatta non è solo uno “sballo”: protegge i mici dagli insetti

Alessio Pagani | martedì 28 giugno, 2022

La ricerca di alcuni ricercatori giapponesi ha permesso di ipotizzare perché i felini domestici amino strappare e arrotolare questa pianta: libera sostanze che tengono lontane le zanzare.

Non è solo capace di procurare euforia, ma viene ricercata dai felini perché li aiuta a tenere lontani gli insetti più fastidiosi, come le zanzare. È un doppio potere quello dell’erba gatta, conosciuta benissimo per l’effetto psicoattivo che causa ai mici. Alcuni ricercatori, però, hanno deciso di studiarla meglio e quello che hanno scoperto non ha a che fare solo con lo “sballo” momentaneo che riesce a provocare nei gatti. Lo studio giapponese, pubblicato su iScience, ha rivelato, infatti, che i composti di erba gatta (nepeta cataria) e vite d’argento (actinidia polygama), che sono chiamati iridoidi, possono agire anche come repellenti per insetti. Spesso capita che i gatti si mettano a strappare direttamente i fili di erba gatta o a arrotolarli. È questa non sarebbe, a detta degli scienziati, un’azione casuale o con il solo scopo di liberare una maggiore sostanza psicoattiva. Lo farebbero, infatti, anche per provocare il maggior rilascio possibile di iridoidi, proprio per sfruttare il loro potere di antiparassitari naturali, decisamente efficaci soprattutto contro le zanzare. In buona sostanza i gatti si starebbero solo proteggendo da comuni parassiti. Per loro danneggiare e poi strofinare le foglie della pianta è in realtà un trattamento di sicurezza. «Abbiamo scoperto che strusciandosi contro l’erba gatta», hanno sottolineato i ricercatori  dell’Università di Iwate in Giappone, «i gatti amplificano l’emissione di iridoidi». I gatti, quindi, non sono alla ricerca solo effetti psicoattivi ma di un’azione efficace contro la problematica delle zanzare. Quando si dice “furbo come un gatto”…

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche