Le lanterne giganti di Parigi accendono il mondo degli insetti

Alessio Pagani | lunedì 2 gennaio, 2023

Al Jardin des Plantes è tornata anche quest'anno la spettacolare passeggiata notturna tra le sculture di luce, dedicate al mondo degli animali più piccoli.

Luci e magia a Parigi nel segno degli animali più piccoli. Al Jardin des Plantes è tornata la meravigliosa passeggiata notturna tra lanterne giganti, quest’anno dedicata al mondo degli insetti. “Mini-mondes en voie d’illumination” è, infatti, il titolo della terza edizione della mostra promossa dal Museo nazionale di Storia naturale, che riunisce un centinaio di nuove, monumentali sculture luminose: insetti, farfalle, ragni, millepiedi, lucciole e tante altre piccolissime specie. Uno spettacolo visibile fino al prossimo 15 gennaio.

Per questa nuova edizione gli organizzatori hanno deciso così di esplorare l’infinitamente piccolo per incontrare le bestiole che vivono nei prati, negli stagni e nelle foreste della Francia, o addirittura abitano i nostri corpi. «Spesso abbiamo bisogno di qualcuno più piccolo di noi per far funzionare le cose, aiuto che serve anche la natura», chiariscono i promotori della rassegna. «Innumerevoli specie minuscole o addirittura microscopiche svolgono un ruolo indispensabile per gli ecosistemi. Alcune partecipano alla riproduzione delle piante attraverso l’impollinazione, altre alla regolazione delle popolazioni attraverso la predazione o al riciclaggio della materia organica. Questi “piccoli esseri” sono essenziali, eppure spesso passano inosservati».

Da qui il viaggio verso la loro scoperta. Una nuova opportunità per ammirare queste specie, ovviamente ingigantite, in alcuni casi addirittura milioni di volte. Ci sono animaletti familiari – millepiedi, farfalle o lucciole – e altri più misteriosi, come collemboli e l’incredibile tardigrado. Senza dimenticare l’opportunità di scoprire più da vicino quelli che abitano il corpo umano: acari della pelle, pulci, pidocchi, ma anche batteri e virus. 

(Foto d’apertura: IPA)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags:
Potrebbe interessarti anche