Lazio, presto cimiteri anche per animali domestici 

Redazione | mercoledì 18 maggio, 2022

La commissione Sanità del Consiglio regionale ha dato il via libera a una proposta di legge che prevede la possibilità di realizzare luoghi di sepoltura per i quattro zampe.

Il Lazio avrà cimiteri dove poter tumulare gli animali domestici. Luoghi dove i padroni potranno ricordare i loro compagni di vita. La commissione Sanità del Consiglio regionale ha dato, infatti, un primo via libera alla proposta di legge che prevede la possibilità per i Comuni di realizzare aree di sepoltura dedicate ai quattro zampe. Nello specifico, si tratta di una iniziativa che ha unificato due testi – uno presentato nel 2018 dal Movimento 5 Stelle e l’altro da Fratelli d’Italia – che intendono normare la «disciplina dei cimiteri per animali da affezione». Ora si attendono i pareri sulle coperture finanziarie e, infine, l’approvazione definitiva del Consiglio regionale. La richiesta era da tempo sul tavolo grazie a un numero sempre maggiore di cittadini e associazioni animaliste. Si tratta di spazi che, in concreto, potranno essere gestiti da enti pubblici e privati, previa autorizzazione del Comune competente, e potranno accogliere sia le spoglie sia le ceneri degli animali, a condizione però che un certificato veterinario escluda la presenza di malattie trasmissibili in qualche modo all’uomo. A occuparsi del rispetto delle norme di salute pubblica sarà la Regione, tramite appositi controlli demandati alle Asl e all’agenzia per la protezione ambientale. La legge, comunque, non prevederebbe la possibilità di tumulare padroni e animali insieme. Niente cimiteri “misti”, insomma, come aveva invece proposto Fdi. «Al momento non è passato il nostro emendamento che prevedeva la possibilità di poter seppellire le ceneri dell’animale nella stessa tomba del suo padrone», conferma il capogruppo Fabrizio Ghera. «Ma ripresenteremo questa proposta in occasione della discussione in aula. Si tratta di prevedere la possibilità che nello stesso loculo del defunto si possa inserire una piccola teca che custodisce le ceneri dell’animale domestico. Questo non sarebbe un obbligo, ma soltanto una facoltà ed è già prevista in Lombardia, Emilia Romagna e Liguria». 

(Foto: Ipa)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: