Lavare spesso le ciotole di cane e gatto fa bene a tutta la famiglia

Alessio Pagani | giovedì 12 maggio, 2022

Troppi proprietari le puliscono meno di quanto dovrebbero e i rischi per la contaminazione di batteri sono elevati.

Attenzione alle ciotole degli animali domestici. Potenziale fonte nascosta di batteri in casa. L’invito arriva direttamente dalla Food and Drug Administration statunitense, l’ente governativo che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Anche perché, è emerso da uno studio della North Carolina State University, spesso non siamo così attenti a osservare tutte le precauzioni consigliate. Nel questionario messo a punto dall’ateneo, infatti, si interrogavano i proprietari di animali – circa 400 – su tutta una serie di abitudini igieniche messe in atto prima e dopo aver preparato il pasto per il proprio pet. Al centro delle analisi pratiche apparentemente comuni come l’igienizzazione delle mani, delle ciotole e poi ancora i metodi di conservazione corretta del loro cibo per evitare contaminazioni. Le risposte hanno mostrato che il 22% laverebbe le ciotole degli animali in media solo una volta a settimana, il 12% una volta al giorno e il 18% addirittura ogni tre mesi. Inoltre meno del 5%, degli intervistati era a conoscenza dell’esistenza di linee guida per la manipolazione degli alimenti per animali domestici. Solo un terzo dei partecipanti al sondaggio, infatti, ha riferito di essersi lavato le mani dopo aver sistemato la pappa nella ciotola e non va oltre il 60% la quota di padroni che sono abituati a preparare il cibo per cani su superfici separate da quelle utilizzate per le proprie derrate alimentari. «La maggior parte dei proprietari di animali domestici non è consapevole del fatto che le ciotole degli animali domestici possono essere una fonte nascosta di batteri in casa», ha commentato la professoressa Emily Luisana, una delle ricercatrici coinvolte nello studio. «Ma sapere come mitigare questi rischi praticando una corretta conservazione e igiene degli alimenti per animali domestici può rendere una famiglia più felice e più sana». Ecco perché i consigli, seppur basilari, meritano di essere ripetuti. Le ciotole del mangiare, infatti, andrebbero pulite dopo ogni utilizzo con acqua calda e sapone e, fanno sapere dalla Fda, « è possibile lavarle anche in lavastoviglie se lo si desidera». Altri consigli utili sono quelli di «conservare gli alimenti secchi in un luogo fresco e asciutto e riporre eventuali scatolette aperte o alimenti destinati all’animale in un contenitore ermetico che ne garantisca l’isolamento dagli altri cibi umani».

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: