La balenottera, l’elefante, il coccodrillo e gli altri “giganti”

Alessio Pagani | domenica 5 giugno, 2022

Vi accompagniamo in uno spettacolare viaggio tra gli animali più grandi al mondo. A guidare la classifica sono i cetacei e gli squali. E tra gli uccelli il primato è dello struzzo.

Loro sono i giganti. Alcuni non temono rivali in tutto il mondo animale, altri semplicemente primeggiano a livello di classe o di specie. In ogni caso spiccano per mole. Raggiunta attraverso l’evoluzione come strategia vincente per sfuggire ai predatori. Quasi tutti, tranne l’uomo.

Balenottera azzurra

Con oltre 30 metri di lunghezza e 180 tonnellate di peso, è, in termini di massa, il più grande animale della Terra. Una mole enorme la sua. Per dare l’idea delle dimensioni possiamo paragonarla, in lunghezza, ad un palazzo di dieci piani. La lingua, lunga 6 metri, pesa quanto un elefante africano di medie dimensioni, circa 4 tonnellate, e il suo cuore quanto una piccola automobile. Dimensioni che sorprendono anche alla luce della sua dieta: basata quasi esclusivamente sull’ingestione di krill, minuscoli invertebrati marini. Questo mammifero marino ne può inghiottire fino a 40 milioni al giorno, per un peso di 3600 chilogrammi, visto che il suo fabbisogno energetico giornaliero è pari a circa 1,5 milioni di calorie.

Squalo balena

È il secondo animale più pesante del mondo. E viene sempre dal mare. Questo gigante da record risponde al nome di squalo balena ed è suo il titolo di pesce più grande in assoluto. Il suo corpo, lungo quasi 20 metri, ha un colore grigiastro-verde ed è caratterizzato da una miriade di pois bianchi. Se le dimensioni possono mettere paura, però, il suo stile di vita lo rende totalmente innocuo. Nonostante possa sfiorare le 20 tonnellate di peso, si nutre esclusivamente filtrando l’acqua senza cacciare. Semplicemente nuota tenendo la bocca aperta oppure aspira l’acqua restando fermo, ingurgitando plancton e altri piccoli animali.

Elefante africano

Sulla terra ferma, invece, sono loro a farla da padroni. Le tre specie di elefanti oggi conosciute sono, infatti, gli animali terrestri più grandi in assoluto. Ma è quello africano della savana, in grado di superare le 6 tonnellate, con un’altezza alla spalla di circa 4 metri per i maschi, a detenere lo scettro. Questo erbivoro vive nella savana e si ciba di vegetazione erbacea come graminacee, acacie, arbusti. Si nutre abbondantemente anche di fogliame, frutti, corteccia. Grazie alla sua lunga e robusta proboscide è in grado di raggiungere persino i rami più alti e del resto per mantenersi in forma deve ingerire circa 350 chili di cibo al giorno.

Elefante marino

Con la possibilità di superare le 4 tonnellate di peso, gli elefanti marini maschi sono in cima alla classifica dei carnivori più pesanti, anche se in questo caso la loro dieta è a base di pesce: oltre trenta specie quelle di cui si nutre tra cui calamari, polpi, missine, chimere e piccoli squali. Per questi animali, il dimorfismo sessuale è incredibilmente accentuato e i maschi sono solitamente cinque o sei volte più grandi delle femmine.

Giraffa

Non sono le più pesanti, visto che il loro peso medio si aggira intorno alla tonnellata, ma alle giraffe spetta il titolo di animale terrestre più alto in assoluto. I maschi, più monumentali delle femmine, possono arrivare a sfiorare persino i 6 metri di altezza. Merito del loro lunghissimo collo che serve a raggiungere i rami più alti degli alberi della savana e poi si trasforma in un’arma temibile quando i maschi si confrontano nella stagione degli accoppiamenti.

Coccodrillo marino

Arriva dalle paludi salmastre dell’India, del Sud-Est asiatico e dall’Australia settentrionale, invece, il rettile più imponente. Stiamo parlando del coccodrillo marino. Un esemplare di maschio adulto di coccodrillo marino può andare dai 3,5 fino ai 7 metri di lunghezza per un peso massimo che arriva a sfiorare la tonnellata. Predatori eccezionali, hanno nel morso la loro arma: è il più potente registrato in natura, con una pressione di oltre 1000 Kg/cm2, pari a quella presente sul fondo della fossa delle Marianne, e la sua potenza è 15 volte superiore a quella di uno squalo bianco o di una tigre.

Calamaro colossale

Quasi 500 chili. Tentacoli compresi. È il calamaro colossale. Animale enigmatico ancora tutto da scoprire visto che solo pochi esemplari sono stati osservati. Vive nelle acque fredde e profonde dell’Antartide ed è l’invertebrato in assoluto più grande. Secondo alcune stime può superare persino 12 metri di lunghezza e pesare fino a 600-700 chilogrammi. Nel 2007 il più grande esemplare registrato è stato catturato da un battello da pesca della Nuova Zelanda al largo dell’Antartide: il suo peso reale era di 495 kg e che misurava 4,2 m a causa della contrazione post mortem dei tentacoli.

Struzzo

Tra gli uccelli è lui il re incontrastato. Lo struzzo, infatti, pur non essendo in grado di volare è al vertice della sua categoria. Eccellente corridore è in grado di raggiungere i 90 chilometri l’ora e superare i 100 chili di peso. Alto fino a 2,5 metri è anche il rappresentante della specie che depone le uova più grosse: fino a 1,5 chilogrammi.

Salamandra gigante cinese

Con il suo metro e 80 di lunghezza e un peso in grado di superare i 50 chili, la salamandra gigante della Cina meridionale è l’anfibio più grande al mondo. Purtroppo considerata in pericolo critico di estinzione, è  gravemente minacciata a causa delle catture illegali a scopo alimentare e l’utilizzo nella medicina tradizionale cinese. Così quelle trovate in natura vengono spesso trasferite in allevamenti a scopo di conservazione.

Granchio gigante del Giappone

È una specie particolarmente antica, considerata un fossile vivente: termine coniato da Darwin per indicare gli animali soggetti ad un processo evolutivo molto lento. Il granchio gigante del Giappone, però, è anche il più grande artropode vivente, grazie alle sue misure considerevoli. L’esemplare più grande in assoluto mai misurato, pescato nel 1921, aveva una larghezza da zampa a zampa di 3,8 metri e pesava quasi 20 chilogrammi. Il corpo invece può crescere fino a una larghezza di circa 40 centimetri. Questo grazie a una longevità notevole: possono raggiungere e superare i cento anni di vita.

Scarabeo golia

Tra gli insetti sono loro, gli scarabei golia, a emergere per il peso. Gli esemplari più grossi possono arrivare a misurare oltre 11 centimetri di lunghezza per un peso che si aggira intorno ai 100 grammi per i maschi. Vive nelle foreste tropicali dell’Africa occidentale, ma purtroppo la sua esistenza è stata messa a repentaglio dall’uomo, essendo diventato un vero e proprio trofeo tra i collezionisti d’insetti.

Anaconda

È considerato il serpente più grande, in lotta con il pitone reticolato. Di sicuro se la giocano in lunghezza, con misure prossime o addirittura superiori agli 8 metri. Rispetto al pitone, però, l’anaconda è più massiccia tanto che può raggiungere i 200 chili di peso. Si nutre di animali di grandi dimensioni, catturati nascondendosi sott’acqua e vive nelle regioni tropicali ed equatoriali del Sud America.

(Foto d’apertura: @madameblatt.it)

Copyright © 2023 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: