In vacanza in Sardegna, Elisabetta Canalis fa visita al canile di Olbia

Daniela Bilanzuoli | venerdì 12 agosto, 2022

Un appuntamento fisso, ormai da quattro anni, quello dell’ex velina con il rifugio per animali “I Fratelli Minori”. Un messaggio importante per sensibilizzare contro l’abbandono e il randagismo. Proprio nel canile di Olbia, nel 2020, la Canalis ha adottato un meticcio di nome Nello.

Elisabetta Canalis non dimentica i cani più sfortunati. Tornata per le vacanze estive nella sua Sardegna, Elisabetta Canalis anche quest’anno ha trascorso, infatti,

 una giornata al rifugio per animali “I Fratelli Minori” di Olbia. Sono ormai quattro anni che l’ex velina fa visita al canile dove, nel 2020, ha adottato il suo amato Nello. Un messaggio importante, pubblicato sulle sue pagine social attraverso foto e video, per sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti del randagismo e avvicinare all’adozione consapevole, che lei stessa porta avanti in prima persona. 

Nello non è l’unico cane di Elisabetta, ci sono anche Mia e Megan: due pinscher. 

E anche Megan è stata adottata in un rifugio, negli Stati Uniti dove l’ex velina vive insieme al marito Brian Perri e alla figlia Skyler.

Elisabetta Canalis non ha mai nascosto il suo impegno contro l’abbandono degli animali: «Non posso descrivere le emozioni che ho provato vedendo questi cani e gatti che sono stati salvati dall’indifferenza e dalla cattiveria di certe persone» ha sottolineato Canalis in un lungo post su Instagram:

«Dietro ognuno di loro c’è una storia a sé, alcuni sono stati confiscati a persone che li legavano a catene di 15 centimetri, altri arrivano da campi nomadi e riportano segni di bruciature, parliamo di cuccioli di pochi mesi, altri vengono comprati da persone con problemi mentali che purtroppo non sono in grado di prendersene cura ed arrivano in condizioni pessime. Alcuni arrivano dalle campagne pieni di zecche e malattie, altri sono i cani di allevamenti che non sono stati venduti e che vengono buttati via perché ormai troppo grandi». 

Ma non solo, nelle sue stories sui profili social, la Canalis ha toccato l’argomento delle adozioni e delle vacanze: «Riflettete bene prima di prendere un cane: i cani sporcano, abbaiano e distruggono scarpe e mobili nei primi mesi di vita», ha aggiunto. «Poi crescono, hanno bisogno di camminare tutti i giorni, si ammalano come noi ed hanno bisogno di un veterinario, vogliono stare con noi perché adorano la nostra compagnia e ne sentono la mancanza, non sono pupazzi per i bambini. Vorreste portare in viaggio il vostro cane? Sappiate che le compagnie aeree non sono collaborative e che tendono a non volerli a bordo attraverso mille restrizioni. I cani, però, sono anche la parte più serena e stabile della nostra vita, non ti fanno sentire solo e ti vogliono bene a prescindere. Avere un cane aiuta ad essere più socievoli e ci spinge a fare esercizio quotidianamente. Andate a visitare un canile e se veramente volete un cane o un gatto, lo troverete lì ad aspettarvi». Come confermano proprio dal rifugio “I Fratelli Minori”: 

«Elisabetta anche quest’anno ha mantenuto la sua promessa ed oggi è venuta a trovarci. Ogni volta è un arrivederci, perché il richiamo di questa struttura è forte e non si può resistere a lungo lontano dalla nostra realtà», hanno fatto sapere. «Così Elisabetta è entrata nei recinti dei dimenticati, si è fatta coccolare dai cuccioli, ha salutato tutti i nostri ragazzi ed il suo grande cuore anche questa volta ha lasciato il segno».

(Foto d’apertura: @littlecrumb_)

Copyright © 2022 – Tutti i diritti riservati

Condividi:
Tags: